Addio al deejay Claudio Coccoluto, aveva 58 anni

E’ morto nella notte a Cassino Claudio Coccoluto, uno dei più noti dj italiani a livello internazionale. Aveva 58 anni. L’artista combatteva da più di un anno contro una grave malattia. “Se ne va il maestro più grande e l’amico di sempre – ricorda ricorda il suo amico e socio Giancarlo Battafarano, in arte Giancarlino -. Ha dato cultura alla musica nei club come dj e artista fuori dal coro. Sempre pronto a metterci la faccia con i media sia per gli aspetti gioiosi sia per i problemi del nostro settore. Con lui se ne va una parte di me”.

Claudio Coccoluto non era “solo” un dj ma anche graficodirettore artistico e imprenditore “artigiano” di fama internazionale, come amava definirsi. Tra i fondatori del Goa, famoso locale romano, è stato uno dei padri della club culture in Italia. Presente in tantissimi progetti musicali e artistici, ha lavorato moltissimo in radio e per molto tempo è stato speaker per Radio Deejay. Negli anni ’80 è stato uno dei protagonisti della grande fortuna nel mondo del clubbing nostrano. Ospite a Sanremo, la sua carriera è piena di collaborazioni nel mondo dello spettacolo.

Published by

Andrea Luccioli

puoi seguire Andrea anche su: Facebook - Instagram - Linkedin

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.