logo

Alessandro Burelli – speciale “Visioni” – Becoming X

Alessandro Burelli the mag 45

Alessandro Burelli

Come il Coronavirus ha cambiato la tua vita?
«Per ora è cambiata poco, nessuno dei miei cari è stato colpito dal virus. La mia giornata lavorativa è rimasta perlopiù invariata esclusi i progetti con locali ed eventi. Il cambiamento più drastico riguarda la vita sociale, riassunta in qualche videochiamata, cosa che ammetto di iniziare ad odiare».

Cosa hai riscoperto durante i giorni del grande isolamento?
«Ho riscoperto i tempi morti».

Cosa ti ha insegnato l’emergenza?
«A volte il tempo mi sembra fermo, ma in realtà scorre veloce come sempre. Mi sta insegnando a non sciupare il tempo».

 


cosa ascolto

Exeter” – Bladee

cosa leggo

Momenti straordinari con applausi finti” – Gipi

cosa guardo

Mad Men” – serie tv


BIO

Alessandro Burelli è un Graphic Designer umbro classe 1991. Nel 2011 si laurea al corso di Graphic Design dell’Istituto Italiano Design per poi iniziare varie esperienze lavorative con realtà locali sia private che pubbliche. Diventa freelance nel 2017. Il suo linguaggio visivo e, in generale, il suo percorso lavorativo lo hanno man mano portato ad avvicinarsi al mondo dell’illustrazione, in cui entra in contatto come autodidatta per poi approfondirne la conoscenza tramite workshop e l’aggregazione al collettivo Becoming X. Oggi questa passione è divenuta uno dei fondamenti del suo lavoro da progettista.

 


Una matita ci salverà

Questo numero speciale di The Mag è nato da un’idea ma soprattutto dalla creatività di 50 illustratori del collettivo Becoming X. Scopriamoli!

Li abbiamo imparati a conoscere numero dopo numero su queste pagine.

Sono gli illustratori, i disegnatori e i fumettisti che insieme formano il collettivo Becoming X, un gruppo di ragazzi che dal 2012 ha deciso di condividere una passione, quella per il disegno.

Tante sensibilità, tanti sguardi e tante “penne” che, ognuna col proprio tratto, creano mondi e suggestioni che abbiamo imparato ad amare anche su The Mag.

In passato li abbiamo anche seguiti nei loro “live drawing”, delle specie di “estemporanee” dove ci si ritrova e si disegna insieme.

Li abbiamo visti all’opera in mille situazioni, dalla Galleria Nazionale dell’Umbria al Lars Rock Fest fino ai locali prima dei concerti o in degli eventi per i più piccini.

Talento, divertimento e tanta creatività: ci siamo innamorati subito del loro lavoro. Anche per questo, insieme al coordinatore e direttore artistico del collettivo, ovvero Daniele Pampanelli, abbiamo ragionato su una collaborazione “speciale” per questo numero da quarantena.

Il risultato di questo “esperimento” lo troverete nelle prossime pagine, a noi è sembrata una cosa davvero bellissima e per questo vogliamo ringraziare tutti i disegnatori che hanno dedicato il loro tempo e la loro creatività per realizzare questo progetto.

THE MAG 45 / Visioni – BecomingX

Published by

Redazione di the mag

Rispondi