“Appena dietro il respiro”, un racconto collettivo contro la solitudine del lockdown e un sostegno all’OMS

La creatività come momento di condivisione, come spazio per combattere la solitudine in cui ci ha fatto piombare l’emergenza Covid-19 e i cui strascichi ci portiamo ancora addosso.

La scrittura come antidoto personale ma anche come chiave relazionale per guardare al futuro in maniera diversa e sostenere l’Organizzazione mondiale della sanità.

Questo e molto altro è “Appena dietro il respiro”, un contenitore ricco di parole buone e tanto altro. Progetto che innanzitutto è un grande racconto collettivo al femminile, scritto a più mani da diverse autrici, scrittrici tra le più significative del panorama nazionale: Barbara Bolzan, Silvia Bottani, Isabella Corrado, Maria Giulia Cotini, Rossana De Lorenzo, Lorenza Ghinelli, Loreta Minutilli, Elena Giorgiana Mirabelli e Monica Palese come voce narrante.

Sensibilità diverse che si sono intrecciate e che hanno dato vita a del materiale che diventerà un libro, un ebook e sarà accompagnato da un’esperienza multimediale grazie ai materiali inviati da fotografi, videomaker, illustratori, ovvero tutti quelli che in queste settimane sono entrati a far parte della community virtuale che si è sviluppata intorno all’hashtag #NoalDisagiodaContagio, spazio creato e lanciato il 14 marzo scorso per condividere pensieri ed emozioni, lontano dalle paure e dalle psicosi emerse nell’emergenza.

“Appena dietro il respiro” nasce così dalla collaborazione di Rossana De Lorenzo, Copywriter/Contributor per diverse testate nazionali ed Eleonora Dionisi, Graphic Designer e VFX Artist, che sono state affiancate, come detto, da altri professionisti come fotografi, illustratori e musicisti.

Il progetto, come accennato, è finalizzato a devolvere il ricavato in favore dell’Oms, scelta fatta in seguito alla decisione degli Usa di sfilarsi dall’appoggio proprio all’Organizzazione mondiale della sanità.

Quando si potranno scoprire i frutti di questo lavoro?

A breve. Per saperne di più vi consigliamo di seguire la pagina Facebook @Appenadietroilrespiro e il sito web www.appenadietroilrespiro.it

Published by

Redazione di the mag

Rispondi