logo
logo

Arianna Torrioli e Sofia Pompei – la NOSTRA ESTATE da MISS

Arianna Torrioli e Sofia Pompei sorridono sedute in una foto in studio con camicie bianche e gambe nude
3 Min. - tempo di lettura

Sono nate pure lo stesso giorno, sotto il segno dell’Ariete. E sarà anche un caso, ma le affinità tra Miss Umbria 2016 Sofia Pompei e Arianna Torrioli – Miss Cinema Umbria – sono molte; giovanissime, provengono dallo stesso territorio.

Sofia Pompei  è di San Giustino (e continua così la tradizione delle vincitrici altotiberine – prima di lei Virginia Leonardi e Lucrezia Lucchetti) mentre Arianna Torrioli di Città di Castello; hanno tentato la scalata alla corona di Miss Italia; la loro bellezza è semplice e per niente artefatta. Ma Arianna e Sofia sono soprattutto due ragazze sulla stessa lunghezza d’onda, che trasmettono energia positiva, sognatrici sì, ma con le idee chiare in testa. Le abbiamo intervistate e fotografate a pochi giorni dal loro ritorno da Jesolo dove hanno partecipato alle pre-finali dello storico concorso di bellezza. Concorso che hanno già archiviato…

di Marco Polchi - foto: molotovstudio

Cominciamo: una parola per quest’estate.

Arianna Torrioli: «Trovarne solo una mi resta difficile, direi… indimenticabile!»

Sofia Pompei: «Mh lasciami pensare.. Libertà!».

Ok, avete conquistato due fasce importanti a livello regionale: le vostre sensazioni?

Arianna Torrioli: «Un’emozione inaspettata. il 26 luglio era la prima volta che partecipavo quindi non credevo di conquistare subito la giuria».

Sofia Pompei: «Proprio una sensazione incredibile, anche perché è nato tutto per gioco e non pensavo di arrivare così in alto».

Miss Italia, perché questa scelta?

Arianna Torrioli: «Non c’è un motivo specifico. Una settimana prima di partecipare avevo sostenuto l’ultimo esame dell’anno, quindi mi sentivo libera mentalmente; avevo voglia di provare qualcosa di nuovo e diverso. Sono sempre stata la “studiosa” di casa: volevo dimostrare, in primis a me stessa, di poter raggiungere degli obiettivi in un campo completamente diverso».

Sofia Pompei: «Ho tentato perché nel 2010 partecipò mia sorella; avevo voglia anch’io di mettermi in gioco, di scoprire alcuni lati di me stessa che non conoscevo portando avanti un’esperienza di questo tipo».

L’aspetto più positivo…

Arianna Torrioli: «Il rapporto che si crea con le altre ragazze. In quei giorni ti trovi a vivere 24 ore su 24 insieme e condividi tutto, dalle emozioni a una bottiglia d’acqua».

Sofia Pompei: «Essere riuscita a vincere la fascia di Miss Umbria. Sono orgogliosa di portare questo riconoscimento nella mia regione e soprattutto nel comune dove abito, San Giustino.

E invece: la delusione maggiore?

Arianna Torrioli: «Sentir dire dai rappresentanti del concorso di essere fiere della nostra unicità, di accettare se stesse, quando eravamo circondate da persone che avevano palesemente fatto ricorso a interventi chirurgici».

Sofia Pompei: «Alla fine non aver partecipato alle serate conclusive, visto che sono arrivata tra le prime sessanta ragazze; insomma non aver concluso questo cammino davvero per pochissimo».

Eravate compagne di stanza a Jesolo. Chi faceva arrabbiare chi? Oppure è andato tutto liscio?

Arianna Torrioli: «Devo dire che siamo state molto fortunate a essere insieme. Sofia ed io già ci conoscevamo, siamo simili sotto molti aspetti. Questo ci ha permesso di vivere i quattro giorni a Jesolo in sintonia e complicità».

Sofia Pompei: «Tutto liscio come l’olio! Eravamo e siamo molto legate, è stata una fortuna avere Arianna vicino a me».

Per voi bellezza significa…

Arianna Torrioli: «Per me la bellezza deve essere acqua e sapone: proporzione fisica, eleganza, carisma, espressività  e la capacità di non passare inosservata».

Sofia Pompei: «Essere una ragazza semplice e determinata allo stesso tempo, sia interiormente che esteriormente».

Se vi dicessero di scegliere tra studio e mondo della moda: cosa fareste?

Arianna Torrioli: «Il mondo della moda è molto affascinante, ma dopo questa esperienza di Miss Italia posso dire che la mia scelta è ancora più proiettata verso lo studio. Con il mio carattere ho bisogno di essere libera di fare le scelte che voglio».

Sofia Pompei: «Non nego che il mondo della moda mi attiri. Se avessi delle buone proposte accetterei molto volentieri, ma ora il mio principale obiettivo è laurearmi».

Infatti siete iscritte all’università, entrambe alla facoltà di Economia.

Arianna Torrioli: «Ho scelto economia un po’ non sapendo in concreto a cosa andassi incontro. Oggi, concluso il primo anno, penso sia stata la decisione migliore. Forse è ancora presto per dirlo, ma sento di essere portata per questo campo nel quale posso esprimere il mio potenziale».

Sofia Pompei: «Sì.. in realtà ho iniziato in questi mesi il primo anno, speriamo vada tutto per il verso giusto anche perché in futuro mi piacerebbe essere una commercialista oppure avere un buon lavoro in banca».

E quindi… cosa sogna una ventenne di questi tempi?

Arianna Torrioli: «Beh, sogno di essere felice. Vorrei realizzarmi sia nella carriera lavorativa – ho qualche idea, ma è ancora presto per sbilanciarmi – sia nella vita privata, diventando moglie e mamma». 

Sofia Pompei: «Realizzare al meglio i propri sogni, ben riposti nel cassetto».

Post simili

Pubblicato da

Redazione di the mag

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.