logo
logo

“ARTISTI AL MONTE”

monte-santa-maria-tiberina2-tguido
2 Min. - tempo di lettura

Monte Santa Maria Tiberina, 1300 abitanti tra i quali numerosi stranieri. E proprio per celebrare questo piccolo Comune, terra d’incontro d’arte e cultura, nel weekend del 24 e 25 maggio si svolge la II edizione di «Artisti al Monte».

Saranno 17 gli artisti che esporranno le loro opere (in 11 diverse sedi) e apriranno i loro studi, consentendo persino al pubblico di far pratica. Open art in open space: un concetto moderno che si fonde con l’ambientazione storica e bellissima del Monte Santa Maria Tiberina che si erge all’ombra del Castello Bourbon le cui sale, nel tempo, hanno ospitato veramente fior fiori di mostre (da Caravaggio a Dario Fo… solo per citarne alcuni).

Gli artisti saranno sistemati in 11 sedi dislocate nelle frazioni del Comune. Tra le novità di questa edizione anche l’aggiunta proprio del Castello come location d’eccezione nel quale, coloro che non trovano posto nelle ‘botteghe’, potranno esporre i loro lavori. Seguendo l’itinerario, con tanto di mappa segnata dalla presenza di questo o quell’artista, il visitatore potrà unire la passione per l’arte alla voglia di ammirare i caratteristici vicoli di Monte Santa Maria Tiberina. Domenica 25 maggio nel pomeriggio al Circolo Arci di Marcignano c’è il «Laboratorio creativo», uno spazio al coperto dove i bambini potranno sperimentare con i colori e la creatività. Ad illustrare le caratteristiche di questo evento è Lucy Toop, una delle organizzatrici, alla quale abbiamo rivolto alcune domande.

Dunque: come nasce l’idea di questa piccola grande maratona culturale?

«Mio marito ed io abbiamo preso parte a vari percorsi d’arte a Bristol in Gran Bretagna e abbiamo pensato che potesse essere interessante introdurre il concetto anche a questa comunità, così abbiamo proposto l’idea al nostro gruppo ‘Terra d’ incontri’ e alcuni membri hanno voluto fare parte dell’organizzazione immediatamente. Il numero dei partecipanti è cresciuto insieme all’entusiasmo e il progetto è stato sostenuto e molto apprezzato da chiunque ne abbia preso parte. Durante l’ ultimo incontro abbiamo deciso di creare un comitato di organizzazione dell’evento composto da membri del circolo culturale e alcuni artisti: Patrizia Roncolato, Valerie Zanotto, Lucy Toop, Richard Joy, Pierni Valerian, Sara Splendorini, Patrizia Regini, Riccardo Allegria».

I visitatori potranno anche fare pratica artistica?

«In alcuni luoghi sì: Valerie farà dei mosaici e si dedicherà all’arte del riciclo (con oggetti trovati), Lucy può insegnare a disegnare ad adulti e bambini e forse anche altrove ma, siccome non possiamo garantire il numero dei visitatori che verranno, l’atmosfera sarà molto informale e rilassata quindi, se i visitatori chiederanno, potranno probabilmente farlo».

L’associazione ‘Terra d’incontri’ di cosa si occupa?

«Terra d’ incontri é un gruppo formato da stranieri e persone del luogo, un posto per conoscere amici e condividere interessi e risorse. Abbiamo organizzato ogni sorta di evento inclusi pranzi insieme, giochi a carte, camminate per ripulire le aree locali o passeggiate piacevoli per le campagne, visite a giardini, raccolte fondi per eventi nelle scuole locali, feste di carnevale, letture scientifiche, ristrutturazione della chiesa di Arcalena, tendersi la mano l’un con l’altro, più semplicemente aiutarsi».

Quali sono le novità dell’edizione 2014?

«Chi vuole partecipare all’iniziativa potrà trovare il dépliant con la mappa e l’elenco degli artisti nei seguenti punti: San Secondo Bar dello Sport, Lerchi Bar Paola, Lippiano Bar Il Pretino, Monterchi Bar Frizzino».

Artisti/artists:

Andrea Tana, Philip Needham, Patrizia Regini, Sara Splendorini, Jocelyn Tress, Herbert Wolz, Andrea Pieracci, Julian Biagini e Lucy Toop che oltre ai dipinti presenterà anche delle sculture. Altre realizzazioni da non perdere sono i mosaici di Valerie Zanotto, le decorazioni di Elisa Cassini, i lavori in miniatura di Valeriano Pierini, i lavori in pietra di Claudio Alunno e quelli in vimini di Angelo Bianconi, i giocattoli in legno di Fabio Palumbo e i decoupage e le pitture di Esmeralda Gnaldi. Ci sono infine, ma non certo ultimi, gli artigiani, con le opere in ferro di Giuliano Scarabocchi e Massimo Giordani, i lavori in cuoio di Sebastiani Cassini e i mobili dipinti a mano di Lara Oscari.

artisti-al-monte-locandina

 

Post simili

Pubblicato da

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.