Bjorn Giordano – speciale “Visioni” – Becoming X

Quarantena Bjorn Giordano

Bjorn Giordano

Come il Coronavirus ha cambiato la tua vita?
«La mia vita è già fatta di rari ma significativi incontri e la mia vita sul monte non ne ha risentito più di tanto».

Cosa hai riscoperto durante i giorni del grande isolamento?
«Per quanto mi riguarda ho ricevuto solo conferme da questa situazione di emergenza: dove l’uomo fa qualche passo indietro è li che il mondo si mostra».

Cosa ti ha insegnato l’emergenza?
«Che il circo a tre piste dell’idiozia umana non saranno il buon senso etico/politico ritrovato, una nuova disciplina politico filosofica o qualche inedita sfumatura di pensiero religioso a fermarlo… quanto il teatro in costante cambiamento che è il mondo al di fuori dell’uomo».

 

 


cosa ascolto

“Music for 18 musicians” – Steve Reich

cosa leggo

“Casi Violenti” – Neil Gaiman Dave Mckeane

cosa guardo

“Luna” – Dave McKean


BIO 

Ligure. Nasce nel 1973. Frequenta e si diploma al liceo artistico a Genova.

Ha occasione di lavorare al character design per videogiochi e per studi postproduzione di video a Londra. Dal 2000 al 2012 si occupa d’altro. Per Tinals realizza This is Not a Love Song n°023. Dal 2012 nel collettivo Becoming X con il quale realizza videoproiezioni animate e live drawings. Realizza un video per band e solisti tra cui Il Tempo Che Passa per Blen Produzioni. Realizza SOLI adattando un racconto di Andrea Kromo in mini graphic novel in formato web comic. Si dedica all’animazione 2d, fumetto, ha realizzato copertine, illustrazioni e un artbook per Noisepress assieme ad altri progetti in uscita per questo editore. Ha collaborato al progetto in crowdfounding Barking Dogs & Tiny Bones su blues e fumetto realizzando una storia. Sta attualmente sviluppando progetti editoriali.

Collabora regolarmente con Lo Spazio Bianco realizzando recensioni, articoli, interviste a fumetti e graphic novels sperimentali.

 


Una matita ci salverà

Questo numero speciale di The Mag è nato da un’idea ma soprattutto dalla creatività di 50 illustratori del collettivo Becoming X. Scopriamoli!

Li abbiamo imparati a conoscere numero dopo numero su queste pagine.

Sono gli illustratori, i disegnatori e i fumettisti che insieme formano il collettivo Becoming X, un gruppo di ragazzi che dal 2012 ha deciso di condividere una passione, quella per il disegno.

Tante sensibilità, tanti sguardi e tante “penne” che, ognuna col proprio tratto, creano mondi e suggestioni che abbiamo imparato ad amare anche su The Mag.

In passato li abbiamo anche seguiti nei loro “live drawing”, delle specie di “estemporanee” dove ci si ritrova e si disegna insieme.

Li abbiamo visti all’opera in mille situazioni, dalla Galleria Nazionale dell’Umbria al Lars Rock Fest fino ai locali prima dei concerti o in degli eventi per i più piccini.

Talento, divertimento e tanta creatività: ci siamo innamorati subito del loro lavoro. Anche per questo, insieme al coordinatore e direttore artistico del collettivo, ovvero Daniele Pampanelli, abbiamo ragionato su una collaborazione “speciale” per questo numero da quarantena.

Il risultato di questo “esperimento” lo troverete nelle prossime pagine, a noi è sembrata una cosa davvero bellissima e per questo vogliamo ringraziare tutti i disegnatori che hanno dedicato il loro tempo e la loro creatività per realizzare questo progetto.

THE MAG 45 / Visioni – BecomingX

Published by

Redazione di the mag

Rispondi