logo
logo

BURRI DOCUMENTA – l’inaugurazione

Burri Documenta a città di castello dove Alberto Burri visse
2 min.

BURRI DOCUMENTA, TUTTO IN UN CLICK. Un universo artistico racchiuso in tre sedi museali che raggruppano le opere e i cicli di Alberto Burri ed ora anche un enorme biblioteca multimediale che mette a portata di click, milioni di informazioni lungo la parabola artistica del maestro.

Dall’infanzia a Città di Castello, alla medicina, fino alla prigionia e alla folgorazione che arrivò a farne uno dei pionieri dell’arte del Novecento.

a cura di Cristina Crisci 

Burri Documenta a città di castello dove Alberto Burri visse

BURRI DOCUMENTA, la nuova area multimediale del maestro Alberto Burri

 

Burri Documenta - gli schermi interattivi con foto storiche di Alberto Burri

Gli Schermi ad alta definizione con le foto di Alberto Burri

IL COMPLEANNO DI ALBERTO BURRI

Città di Castello suggella il 12 marzo del 2018 un’altra tappa del percorso museale unico dedicato a Alberto Burri. A più di cento anni dalla nascita, avvenuta nel 1915, si festeggia il suo compleanno, questa volta con l’apertura da parte della Fondazione della nuova sezione al museo degli Ex Seccatoi.

BurriDocumenta: un enorme salone dove gli schermi appaiono sulle pareti in fila, seguendo la stessa simile traiettoria delle opere dei cicli di Burri, al piano superiore.

Visitatori al museo Burri davanti agli schermi multimediali

Gli schermi multimediali

Multimedialità

Siamo nel piano interrato degli ex capannoni del tabacco voluti da Alberto Burri come ultima grande dimora dei suoi cicli.

Nelle sale continue alla sezione grafica è stata allestita questa grande biblioteca autobiografica: ora basta un clic per esplorare migliaia di foto, video documenti, testimonianze frutto di anni di minuziosa ricostruzione.

Queste sale disegnano una vera biblioteca multimediale ad uso e consumo di tutti i visitatori che entrano nei musei del maestro.

Bruno Corà discorso inaugurale Burri Documenta

Bruno Corà inaugura BURRI DOCUMENTA

CERIMONIA

Al taglio del nastro della nuova sezione, avvenuto il 12 marzo, giorno in cui Alberto Burri avrebbe compiuto 103 anni, c’erano centinaia di persone ad attendere di poter fare questo viaggio visivo nella poetica e nella vita dell’artista.

l'inaugurazione della sezione Burri Documenta, taglio del nastro

Il Taglio del Nastro

IL PRESIDENTE BRUNO CORA’

Bruno Corà, presidente della Fondazione Burri, ha fatto gli onori di casa parlando di un’opportunità unica per conoscere questo artista che ha lasciato la sua più grande eredità a Città di Castello e all’Umbria.

«Siamo tutti eredi di questa sua arte universale _ ha detto Corà _ e tutti dovremmo fare qualcosa per valorizzarla e diffonderla nel mondo».

IL SINDACO LUCIANO BACCHETTA

Il sindaco Luciano Bacchetta ha evidenziato: «Si tratta di un ulteriore arricchimento che la Fondazione Palazzo Albizzini dona alla città, dopo i tre splendidi musei, ultimo in ordine di tempo quello della grafica.

La creazione di questa sezione documentaria multimediale permette a tutti coloro che verranno a visitarla, un prezioso approfondimento sulla vita, le opere e il pensiero di Alberto Burri.

Ora la speranza _ ha concluso Bacchetta _ è quella di poter realizzare Piazza Burri per completare davvero un percorso artistico-culturale di respiro internazionale».

Burri Documenta - il concerto

Il concerto

Burri Documenta - le letture durante il concerto

Le letture durante il concerto

Burri Documenta - gli applausi dopo il concerto

Gli applausi finali

IL CONCERTO

La giornata di Alberto Burri è proseguita con il concerto dal titolo «Alla mia Umbria» su musiche di Annibale Bucchi dedicato all’artista, recital di poesia di Anita Bucchi da parte dell’attrice Caterina Casini.

Allo spettacolo hanno partecipato anche Damiano Babbini, violino, Katie Bruni, violoncello, Simone Nocchi, pianoforte.

A seguire un momento conviviale e la serata si è chiusa con una inedita illuminazione dei capannoni neri sui toni del rosso, omaggio al maestro coi colori che gli furono cari.

panoramica dell'area multimediale Burri Documenta

Gli spazi espositivi di Burri Documenta

AVANGUARDIA

Gli Ex Seccatoi del Tabacco, divengono ora una sede museale davvero all’avanguardia che consente di ammirare prima l’intero ciclo di opere del maestro Alberto Burri, poi di approfondire ogni aspetto della sua vita con tantissime curiosità tecniche o visive, consultabili nella maniera più attuale e semplice.

LE FOTO DI UNA VITA

Fotografie della sua vita privata, ritratti d’autore, altri scatti nella sua Città di Castello o dentro i più grandi musei del mondo, poi ancora una mole di documenti raccolti in video, catalogati e consultabili al touch screen: riviste, libri, progetti, pubblicazioni, cataloghi, critiche.

Post simili

Pubblicato da

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.