logo
logo

CaLibro Festival 2014, la presentazione ufficiale

Calibro-vol-two-the-mag-24
1 min.

CaLibro Festival 2014, la presentazione ufficiale

di Cristina Crisci

calibro-logo-presentazione-19032014

Come se fosse un grande libro da sfogliare. Per quattro giorni, dal 27 al 30 marzo, Città di Castello diventa un’isola felice, tutta da leggere e perché no, raccontare. Nella bellissima Sala degli Accademici del Teatro degli Illuminati, è stato presentato ufficialmente questa mattina dall’associazione cultura «Il fondino» il Festival di letture «Calibro», seconda edizione (‘CaLibro Volume Two‘, l’articolo uscito su the Mag N8), che condensa happening, reading, conferenze, una festa a tema e la possibilità di incontrare i maggiori scrittori italiani sulla scena.

Calibro-vol-two-the-mag-5

Gli organizzatori di Calibro Festival incontrano la stampa

Il programma – Apertura giovedì 27 marzo con l’affissione di «Manifesti lettorali», azzeccato gioco di parole per tramutare i manifesti elettorali in qualcosa di letterario: 24 incipit di grandi libri occuperanno gli spazi altrimenti adibiti a spot politici, illustrati dall’artista tifernate Lorenzo ‘Rao’ Locchi che ha realizzato le 24 illustrazioni.

Nel pomeriggio, al Teatro degli Illuminati, arriva Raffaele Cantone, noto magistrato anti-mafia e da poco nominato a capo dell’Autorità Nazionale Anti-corruzione, e alle 21,15 sul palco sale Tiziano Scarpa (premio Strega 2009 con ‘Stabat Mater’).

Venerdì mattina, con la sezione tifernate (lanciata in via sperimentale) dell’associazione nazionale «Piccoli maestri», il festival va nelle scuole per raccontare un libro (ore 10.30, Scuola Primaria San Filippo, Scuola Secondaria I grado Pascoli Alighieri, Liceo Plinio Il Giovane), nel pomeriggio alle 18 indagine sui nuovi modi di raccontare il calcio in «Hanno chiuso il bar sport» con illustri ospiti (tra cui Giuseppe De Bellis, Daniele Manusia, Marco Marsullo); alle 21,15 arriva al Teatro degli Illuminati il talento di Michele Mari, poliedrico scrittore, intellettuale, saggista e poeta («Di bestia in bestia», «Verderame», «Rosso Floyd»).

Evento sui generis sabato 29 marzo con ‘Serrande alzate libri aperti’: 11 tributi a grandi libri nei negozi sfitti del centro storico in un circuito di spettacoli, mostre, reading e installazioni.

calibro-serrande-libri-aperti-the-mag

Qui sopra la mappa del centro storico con gli 11 negozi sfitti tributo.

Alle 21,30 agli Illuminati «Il detective selvaggio», tributo allo scrittore Roberto Bolano che rivive per voce della sua traduttrice Ilide Carmignani. A seguire, cioè dalle 23, festa a tema anni ’90 in una location d’eccezione come la Limonaia di Villa Montesca (dress code: libere ispirazioni da «Jack Frusciante è uscito dal gruppo»).

Finale col botto domenica 30 marzo; alle 16,30 in teatro con Vanni Santoni (‘Personaggi precari’, ‘Se fossi foco arederei Firenze’, ‘Gli interessi in comune’, ‘Terra ignota’); alle 18,30 grande presenza di Gipi, fumettista che non ha bisogno di presentazioni e che col suo ultimo libro rischia di essere il primo scrittore di graphic novel a concorrere al Premio Strega. Ultimo grande protagonista è Walter Siti (Premio Strega 2013 con ‘Resistere non serve a niente’) che si racconta alle 21.15 al teatro degli Illuminati.

Calibro-vol-two-the-mag-16

Pubblicato da

Redazione di the mag

Comments are closed.