logo
logo

Come Back, Italia

1 min.

Dopo quasi più di metà vita trascorsa a Londra, una coppia affiatata e piena di esperienze da raccontare ha deciso di passare la pensione nella terra natia di lui, la Toscana. E così, da poco meno di un mese, si sono ormai definitivamente trasferiti in quella che sarà la loro nuova “home” in Italia.

di: Lucia Fiorucci – arredi: Meozzi mobili

Un appartamento a piano terra, moderno e giovanile. Ci hanno confessato, infatti, che si erano stancati del vecchio arredamento anni ’70 e delle pareti giallo chiaro e rosa antico della casa inglese.

Così la zona giorno è un ampio open space, dove le pareti sono bianchissime e i solai hanno un bel gioco di controsoffittature e illuminazione. Questa soluzione, studiata da uno dei due figli della coppia – Architetto a Londra – è molto efficace per suddividere idealmente il living e la zona pranzo.

Qui troviamo il tavolo Air di LAGO, con il piano in legno vissuto che risveglia tatto ed emozioni. Le gambe sono di cristallo, invisibili. Il legno è richiamato dai dettagli della madia, che, col suo laccato nero, ci rimanda a sua volta al bellissimo Nur Gloss di Artemide, il lampadario a forma di grande campana, nero e lucido.

La cucina, anche se più piccola di quella avuta in Inghilterra, è funzionale e pratica. È anche molto bella, con le ante delle colonne in vetro e il piano gres porcellanato che riprende il colore degli sgabelli dell’isola. Il grigio del rivestimento in cotone del divano Freemood di Désirée mette in risalto il giallo vivace e il legno scuro della parete attrezzata del soggiorno.

La camera da letto è confortevole con la testata del letto imbottita e l’armadio Flat  di Caccaro, personalizzabile per dimensioni delle ante.

L’OCCHIO DEL CURIOSO

Nonostante la voglia di nuovo e cambiamento, la libreria è piena di vecchi libri inglesi e di vinili. Chuck Berry è il preferito di lei, mentre lui adora Cohen. E qua e là per casa si scovano oggetti e mobili antichi. Come l’orologio very british sopra l’isola in cucina. Oppure la vetrinetta in legno scuro del soggiorno e la pettineuse in camera da letto che erano della madre di lei. Sono un ricordo di Londra. E della loro storia.

Post simili

Pubblicato da

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.