logo
logo

Elvira Bekova

1 Min. - tempo di lettura

Elvira Bekova 

Di Breon O’Farrell

elvira-bekova-1

Elvira da bambina

Il medico Michael Humphreys non si aspettava di incontrare la donna della sua vita la sera in cui si recò a un concerto a Greenwhich in Inghilterra. Eppure il talento e la passione della violinista Elvira Bekova lo conquistarono nel profondo. La strada che questa musicista ha percorso per arrivare a quel momento è un esempio di rivalsa per tutti.

Elvira è nata a Karaganda in Kazakistan, uno dei luoghi più isolati in Russia, quasi “ai confini del mondo”. Il paesaggio di questa regione è privo di vegetazione, desolato e caratteristico di una zona dedicata esclusivamente all’estrazione del carbone da parte degli schiavi del “Regime Sovietico”.

Karaganda era la destinazione ideale dove esiliare i dissidenti politici e non offriva nessuna opportunità ad artisti o musicisti. Quasi nessuno era mai riuscito ad essere accettato al conservatorio di Mosca, primo passo per una carriera in campo musicale. Era davvero impossibile persino sognare una tale prospettiva.

Contro ogni aspettativa esisteva comunque una scuola di musica e al suo interno insegnava un artista di eccezione, il violoncellista Roman Mazanov, esiliato da Stalin per essersi arreso ai tedeschi anziché aver combattuto fino alla morte. Grazie alla tecnica del maestro e alle proprie capacità innate, il talento di Elvira trovò modo di esprimersi. La Bekova superò tutti gli ostacoli di chi vuole dedicarsi alla musica da professionista.

Studiò il violino seguendo il metodo russo, famoso in tutto il mondo, e riuscì ad essere ammessa al conservatorio Tchaikovsky di Mosca, dove si diplomò con onore come musicista strumentale. Fu la prima in Kazakistan a diplomarsi con una medaglia d’oro e ciò la rese l’orgoglio di tutta la regione. Da allora, i traguardi raggiunti sono molteplici: dalle esibizioni con le più famose orchestre internazionali ai numerosi dischi.

La più gratificante soddisfazione della sua carriera musicale è stata aver formato, con le sorelle Eleonora e Alfia, il “Bekova Piano Trio”. La loro sintonia musicale è notevole, come ha dichiarato il famoso direttore d’orchestra, a suo tempo anche direttore artistico del teatro Bolshoi di Mosca, Gennady Rozhdestvensky: “Il trio delle sorelle Bekova è uno dei migliori trii pianistici.

Le musiciste hanno grande talento e si dedicano a generi diversi eseguendo con ineccepibile controllo di stile, straordinario virtuosismo e una vera unità di insieme”. Sono passati diciannove anni da quando il Dottor Michael Humphreys è stato conquistato da Elvira Bekova. Insieme hanno dato vita a Citerna alla Master Class per strumenti ad arco.

L’obiettivo del corso è spingere gli studenti ammessi (provenienti da tutto il mondo) a perfezionarsi come musicisti da camera. La nona edizione si svolgerà dal 7 al 20 Luglio, periodo nel quale artisti e amanti della musica regalano alla comunità una serie di concerti gratuiti a Citerna, Sansepolcro e San Giustino.

Potrete trovare date e luoghi degli eventi sul sito della Master Class: www.felcinobianco.com

elvira-bekova-2

Elvira Bekova

Post simili

Pubblicato da

Redazione di the mag

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.