logo
logo

Fausto Bizzirri – Un’amicizia intensa come il caffè

Fausto Bizzirri in un selfie con Howard Schultz davanti a Starbucks a Milano nel giorno dell'inaugurazione
1 Min. - tempo di lettura

Starbucks ha aperto a Milano e Fausto Bizzirri ci racconta di come le sue ceramiche hanno riempito per anni i locali americani della catena  e della sua amicizia strettissima con il presidente emerito ed ex amministratore Howard Schultz

Starbucks, la celeberrima catena di caffetterie americane, è sbarcata a Milano a settembre.

Ne hanno parlato tutti i media nazionali (Vanity Fair, Il sole 24 ore, Corriere della sera, Il PostWiredRepubblica, Grazia, Il Giorno , Ninja Marketing , Gambero Rosso, Sky TG24, GQ, Vogue ) non solo. The Mag c’era con un inviato speciale: Fausto Bizzirri.

Sì, perché le Ceramiche Bizzirri – e questa cosa in pochi la sanno – hanno un legame profondo con Starbucks, così come è profondo il legame d’amicizia che lega Fausto a Howards Schultz, colui che ha portato al successo un marchio che ora conta oltre 24mila locali in tutto il mondo e migliaia di dipendenti.

Sapevate che proprio le Ceramiche Bizzirri, per anni, hanno fornito a Starbucks i loro prodotti?

Bene, ora lo sapete.

E adesso vi raccontiamo il resto della storia attraverso le parole proprio di Fausto Bizzirri.

«La festa dell’inaugurazione a Milano è stata bellissima, c’erano dirigenti e investitori, personaggi dello spettacolo e istituzioni, una grande festa per un locale bellissimo con una torrefazione che in tempo reale prepara le miscele che saranno poi servite – spiega –.

Proprio a Milano è nata l’idea di Starbucks come la conosciamo ora

Un posto dove leggere il giornale, prendere un caffè e sentirsi a casa.

Questa è l’idea che è venuta in mente a Howard durante un soggiorno in Italia».

Il depliant della Starbucks Reserve Roastery di Milano, con la pianta illustrata dell'interno

Il depliant della Starbucks Reserve Roastery di Milano, con la pianta illustrata dell’interno

E ancora. «A metterci in contatto tanti anni fa, durante il secondo viaggio italiano di Schultz, è stata una nostra amica comune, la persona che si occupava dell’importazione delle nostre ceramiche negli Usa – continua Fausto Bizzirri –.

Da quel rapporto commerciale è nata un’amicizia molto stretta che abbiamo sempre coltivato.

Ci siamo frequentati tantissimo, facendoci continue sorprese.

Ogni occasione è stata buona per incontrarci in giro per gli Stati Uniti.

Una di queste volte – ricorda Bizzirri – eravamo a New York e il giorno dopo il gruppo sarebbe stato quotato in Borsa, Howard ha voluto che fossi lì, la sera prima, a cena in un ristorante insieme a lui».

E poi c’è l’aneddoto della festa per il compleanno della moglie di Howard Shultz a Seattle con una “doppia sorpresa” e un incontro inaspettato fatto di grandi abbracci e serate passate insieme.

Bizzirri ricorda poi il giorno che Shultz gli ha voluto mostrare il suo jet privato appena acquistato e molti altri episodi che ci narrano di una grande amicizia che alla fine è tornata a casa, lì dove tutto era partito e i due si erano conosciuti per la prima volta, Milano appunto.


Il sito ufficiale di  Starbucks Reserve Roastery Milano


Post simili

Submit your review
1
2
3
4
5
Submit
     
Cancel

Create your own review

Fausto Bizzirri - Un’amicizia intensa come il caffè
Average rating:  
 0 reviews

Pubblicato da

Redazione di the mag

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.