Festa di Scienza e Filosofia, l’11esima edizione dal 21 al 24 aprile: il programma

Tra il 21 e il 24 aprile, si terrà l’undicesima edizione di Festa di Scienza e di Filosofia-Virtute e Canoscenza; sarebbe stata la dodicesima senza la pandemia. Non era scontato che un’iniziativa culturale sul rapporto fra Scienza e Filosofia, organizzata da un’associazione di volontariato, in una città come Foligno, di meno di 60.000 abitanti, con una marginale presenza di corsi universitari, superasse le dieci edizioni.

“Ci auguriamo che quando inizierà l’XIma edizione, sarà chiusa l’assurda vicenda della guerra in Ucraina, un conflitto barbaro, inconcepibile ed estraneo alla razionalità rivolta alla ricerca del benessere dei popoli”, fanno sapere dall’organizzazione.

La Festa di Scienza e di Filosofia-Virtute e Canoscenza è promossa e organizzata dal Laboratorio di Scienze Sperimentali O.D.V. in collaborazione con il Comune di Foligno, con la Regione Umbria e con l’Associazione Oicos riflessioni. La denominazione “Virtute e Canoscenza” è un omaggio a Dante e all’anelito dell’uomo ad espandere gli orizzonti della propria conoscenza. È anche un omaggio alla prima edizione a stampa della Divina Commedia, realizzata a Foligno nel 1472. Dal 25 marzo al 30 aprile sarà possibile ammirare, presso il Museo della Stampa, la copia dell’editio princeps della Divina Commedia stampata a Foligno, prestata dalla biblioteca Angelica di Roma, in occasione delle giornate dantesche, organizzate dal Comune di Foligno.
Il tema sarà: Riprendiamo il cammino. La Scienza, il nuovo sviluppo, il pensiero libero.

Dopo il 2020, nel quale l’evento non si è tenuto e il 2021, nel quale si è svolta una versione online, la prima parte del tema assume il significato della realizzazione di un’opera collettiva, com’è la Scienza moderna e com’è Festa di Scienza e di Filosofia-Virtute e Canoscenza. La pandemia ha rappresentato una linea di divisione netta tra un prima, in cui la scienza era valutata come una normale attività dell’uomo, e un dopo, in cui risalta come un formidabile strumento di cui l’umanità si è dotata. L’uscita dalla pandemia si accompagna alla diffusione della convinzione della necessità di cambiamenti radicali del modello di sviluppo, in direzione della sostenibilità e del superamento delle differenze e che si è notevolmente ridotto il tempo di cui disponiamo per contrastare l’instaurarsi di un sistema climatico completamente diverso da quello dell’ultimo milione di anni.

La Scienza è il principale strumento per la riconversione economica, energetica, ecologica. Gli strumenti che ci hanno messo a disposizione Galileo Galilei e i tanti giganti della Scienza accrescono la capacità di elaborare il pensiero libero. La Scienza è lo strumento per comprendere ciò che avviene attorno a noi, nel microcosmo e nel macrocosmo, ma anche per tutelare la Natura e noi stessi, in quanto parte di essa.

La Festa di Scienza e di Filosofia-Virtute e Canoscenza sarà un appuntamento per studiare il presente e guardare al futuro con l’ottimismo del sapere: quel futuro che l’uomo può prevedere soltanto con gli strumenti della conoscenza.

Il programma della prossima edizione sarà articolato in tre ambiti:

Le conferenze: rivolte al pubblico adulto e agli studenti delle scuole secondarie di primo e di secondo grado; saranno individuali e a più voci, riguarderanno:
il ruolo della scienza e il nuovo sviluppo;
la libertà del pensiero razionale;

i cambiamenti climatici;
l’intelligenza artificiale e il mondo del Metaverso;
il futuro della nostra salute;
il superamento della disparità di genere.
Il calendario delle conferenze consentirà ad ogni partecipante di costruirsi percorsi individuali attraverso le diverse sezioni.
Si alterneranno relatrici e relatori, fra loro il premio Nobel per la Fisica prof. Giorgio Parisi. Parteciperà la scienziata ucraina Elena Bannikova, scappata dal suo paese. Saranno proposte riflessioni sul rapporto fra la Scienza e altri ambiti del sapere: la letteratura, la musica, l’arte, promuovendo una visione unitaria della cultura scientifica ed umanistica.

Experimenta: un contenitore di esperimenti di laboratorio riguardanti attività didattiche e formative, rivolte alle scuole e proposte da scuole di ogni ordine e grado Sarà realizzato il progetto: Entriamo nella nostra cellula, un viaggio reale e con l’uso della Realtà virtuale e delle tecnologie immersive all’interno di una struttura semisferica nella quale sono collocati i componenti cellulari.

Eventi: Si svolgeranno eventi curati da Associazioni del territorio e da Organizzazioni nazionali, fra cui:
Emergency con il collegamento con l’ospedale di chirurgia pediatrica di Entebbe
in Uganda.

Sarà presentato il progetto Think Green Campus, proposto da Giffoni Film Festival. Rasiglia: il territorio si racconta.
Conferenze – Spettacolo a cura di ricercatori del C.N.R. e dell’I.N.G.V.

I giovani saranno i protagonisti; ne sono gli Ambasciatori nell’ambito di un progetto che coinvolge scuole di diverse regioni. Sono previste iniziative a loro rivolte, da loro realizzate e di cui sono i primi attori. I giovani sono anche costruttori e organizzatori di Festa di Scienza e di Filosofia – Virtute e Canoscenza nell’ambito dei P.C.T.O..

Tutte le attività saranno ad ingresso libero.

Tutto il programma qui: https://beta.festascienzafilosofia.it/programma

Published by

Andrea Luccioli

puoi seguire Andrea anche su: Facebook - Instagram - Linkedin

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.