logo

Filippo “Peppo” Paparelli – speciale “Visioni” – Becoming X

popeye nella tavola di Filippo Peppo Pepparelli

Filippo “Peppo” Paparelli

Come il Coronavirus ha cambiato la tua vita?
«In apparenza non molto, visto che già prima passavo molto tempo chiuso in casa a disegnare. In realtà ha stravolto molte cose: uscite di futuri lavori, le lezioni di fumetto, fiere ed eventi inerenti al fumetto o al disegno (in compagnia del Becoming X). Moltissime date sono state rinviate se non addirittura cancellate. Questo ha ovviamente stravolto il mio calendario degli impegni. Inoltre mi mancano tutte quelle altre piccole cose: andare al cinema, prendere un caffè, vedersi con gli amici, visitare la Biblioteca delle Nuvole a Perugia».

Cosa hai riscoperto durante i giorni del grande isolamento?
«Ho avuto modo di recuperare film e fumetti che avevo lasciato in sospeso da molto tempo. Mi sono anche dedicato ad altre attività in compagnia della mia famiglia: ho aiutato mia madre a cucinare, fare dolci e con mio fratello ci siamo divertiti a riscoprire vecchi giochi della nostra infanzia e a costruire una fioriera da un vecchio bancale di legno».

Cosa ti ha insegnato l’emergenza?
«L’enorme impatto che una casualità come questa può avere e avrà sul nostro modo di vivere».

popeye nella tavola di Filippo Peppo Pepparelli

 


cosa ascolto

“Arm’s Length Away”- Izaak Opatz

cosa leggo

“Lupus” – Frederik Peeters

cosa guardo

“7 sconosciuti a El Royale” – Drew Goddard


BIO 

 

Peppo, in arte Filippo Paparelli, classe 1992. Nato a Umbertide e cresciuto ad Assisi, alimenta sin dalla tenera età una forte passione per il disegno e in seguito al fumetto. Ha all’attivo un fumetto, Mafia vs. Alieni (PlaySeven ed.), e un libro illustrato di Pinocchio edito dalla BIMBOGIALLO edizioni. Attualmente è al lavoro su un nuovo fumetto di prossima uscita.

 


Una matita ci salverà

Questo numero speciale di The Mag è nato da un’idea ma soprattutto dalla creatività di 50 illustratori del collettivo Becoming X. Scopriamoli!

Li abbiamo imparati a conoscere numero dopo numero su queste pagine.

Sono gli illustratori, i disegnatori e i fumettisti che insieme formano il collettivo Becoming X, un gruppo di ragazzi che dal 2012 ha deciso di condividere una passione, quella per il disegno.

Tante sensibilità, tanti sguardi e tante “penne” che, ognuna col proprio tratto, creano mondi e suggestioni che abbiamo imparato ad amare anche su The Mag.

In passato li abbiamo anche seguiti nei loro “live drawing”, delle specie di “estemporanee” dove ci si ritrova e si disegna insieme.

Li abbiamo visti all’opera in mille situazioni, dalla Galleria Nazionale dell’Umbria al Lars Rock Fest fino ai locali prima dei concerti o in degli eventi per i più piccini.

Talento, divertimento e tanta creatività: ci siamo innamorati subito del loro lavoro. Anche per questo, insieme al coordinatore e direttore artistico del collettivo, ovvero Daniele Pampanelli, abbiamo ragionato su una collaborazione “speciale” per questo numero da quarantena.

Il risultato di questo “esperimento” lo troverete nelle prossime pagine, a noi è sembrata una cosa davvero bellissima e per questo vogliamo ringraziare tutti i disegnatori che hanno dedicato il loro tempo e la loro creatività per realizzare questo progetto.

THE MAG 45 / Visioni – BecomingX

Published by

Redazione di the mag

Rispondi