logo
logo

DI GIOCO, AZZARDI E ALTRE STORIE – l’editoriale della Direttrice – the mag n.10

Cristina Crisci - the Mag
1 Min. - tempo di lettura

È la curiosità ad aver guidato il passo in questo nostro girovagare, che ci ha visto prima muoverci attorno al gioco (pregi e difetti annessi) poi sforare sul variegato terreno dell’arte, fino a saltare a piè pari in un prato ad ascoltare musica live… che adesso è estate e tutto potrebbe diventare più bello.

In questa edizione le traiettorie, talvolta distanti tra loro, disegnano una linea un pochino particolare. A partire dal personaggio di copertina, Rocco Siffredi, che non ha proprio bisogno di presentazioni. Lo conoscono praticamente tutti.

È passato a Città di Castello e ci ha rilasciato un’intervista nella quale parla di sé e della sua vita. Simbolo italiano del porno nel mondo, (nel suo curriculum 1500 film), Rocco è uno che non disdegna incursioni nella tv, ma che davanti a tutto mette moglie e figli. Comunque è un personaggio da raccontare. E noi, con tanta curiosità, lo abbiamo fatto.

Dal gioco per adulti a quello che, gli adulti, li fa ammalare. Incontriamo la Iena Nadia Toffa che ha indagato in un libro il mondo del gioco d’azzardo: ne è uscito uno scenario decisamente inquietante. C’è un altro uomo simbolo che si aggira dentro le pagine di The Mag, sconosciuto forse ai più, ma che si sta facendo largo tra gli amanti del rock: è il magnate indiano Yashwant Bajaj, agente finanziario a Singapore e creatore di un Festival in Umbria di cui tutti parlano. L’ho intervistato al telefono. In inglese. Ero agitata. È stato molto gentile.

Musica anche con John Densmore (The Doors) e Umbria Jazz. Parliamo poi di arte con un’intervista all’onorevole Verini che ci racconta come e perché ha fatto approvare una legge per il centenario di Burri; Franco Barrese invece ci guida nelle sue creazioni e Gabriella Zanchi, a teatro, spopola in Francia con ‘La Bella e la Bestia’.

Ospitiamo anche un disegno di Lorenzo Rao Locchi e per le imprese sportive celebriamo Andrea Radici… e scusate se è poco. Buona lettura!

 

Post simili

Pubblicato da

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.