logo
logo

Quattro domande a Giuseppe Ponti – Qui dove regna l’innovazione

Giuseppe Ponti con i figli all'interno dell'azienda
1 min.

Il mondo in un’azienda per la presentazione della nuova CMC CartonPack, macchina interamente ideata e costruita a Città di Castello dalla CMC di Giuseppe Ponti

Il servizio su Giuseppe Ponti è di Marco Polchi

No, non è un modo di dire. Se è vero che operatori dell’e-commerce, collaboratori e partner da tutta Europa (Spagna, Germania, Norvegia…) ma anche da Corea, Russia, Giappone e USA si sono ritrovati alla zona industriale di Città di Castello. La CartonPack crea imballaggi e confezioni esattamente su misura per prodotti che devono essere spediti, riducendo al minimo lo spreco di ulteriore materiale. CartonPack è la punta di diamante del settore packaging della CMC, con la quale l’azienda tifernate ha vinto il prestigioso Best Future Machine Award nell’ambito di Interpack 2017 a Düsseldorf, in Germania; si basa su una tecnologia già consolidata in un’altra macchina – la Carton Wrap – ed è utilizzata dai maggiori colossi mondiali dell’e-commerce. «Creiamo lavoro e innovazione di altissimo livello in Altotevere, e li esportiamo in tutto il mondo», ha detto proprio Giuseppe Ponti.

Al quale, nell’occasione, abbiamo fatto alcune domande.

Vista la richiesta avete già in programma una seconda presentazione il 27 luglio. Cosa significa per Giuseppe Ponti portare qui persone e imprenditori da tutto il mondo?
«Vuol dire mostrare le tecnologie più avanzate del pianeta a tutti gli operatori del settore, arrivati da moltissimi paesi, che si stanno avvicinando alla nostra realtà e ne sono sempre più interessati. La CMC si sta specializzando ed espandendo sulle settore delle macchine messe a punto per il mercato dell’e-commerce, che sta crescendo del 30 % all’anno».

giuseppe-ponti-the-mag-1

L’innovazione è il vero punto forte?
«Sì, questo è il regno dell’innovazione, dove creiamo, costruiamo e collaudiamo nuove e avanzatissime macchine per varie tipologie di clienti. Solo in questo ambiente se ne possono vedere quattro esempi di ultima generazione (le indica una ad una, ndr): CMC Carton Wrap, CMC Carton Pack, CMC Laser Pack e un sistema di magazzino automatico per libri… In pratica qui c’è il futuro».

E per l’Altotevere cosa vuol dire?
«Una cosa molto semplice ma fondamentale: lavoro. Io do lavoro fuori, mantengo 170 stipendi qui, più altri 150 esterni. E più cresciamo noi, più au menta il lavoro da offrire».

giuseppe-ponti-the-mag-3

Una battuta sul premio che ha ricevuto a maggio a Dusseldorf?
«È stata una soddisfazione personalissima per me e per i miei collaboratori. La felicità è doppia se penso che non abbiamo vinto a Canicattì, con tutto il rispetto, ma nel tempio della tecnologia europea e mondiale. Non è poco, qualche smacco ai tedeschi glielo diamo sempre!».

giuseppe-ponti-the-mag-2

Post simili

Pubblicato da

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.