logo
logo

INCONTRI AL MUSEO. DIALOGHI AL PRESENTE CON L’ARTE CONTEMPORANEA – Sansepolcro

2 min.

INCONTRI AL MUSEO DIALOGHI AL PRESENTE CON L’ARTE CONTEMPORANEA – Sansepolcro

Mostra e incontri con gli artisti nelle sale del Museo Civico di Sansepolcro

a cura di Ilaria Margutti

“Incontri al Museo” giunge alla sua quarta edizione e incrementa l’intenzione comunicativa tra Arte Contemporanea e Arte Antica, con un percorso pensato per creare una relazione visiva e comunicativa con le opere esposte nel Museo Civico. Al consueto appuntamento degli incontri, si affianca la mostra di alcune opere degli artisti ospitati all’interno delle sale del museo, in modo da creare un confronto diretto tra i linguaggi artistici contemporanei e quelli classici del passato. I quattro artisti provenienti da tutta Italia, metteranno a disposizione la loro preparazione e le loro esperienze per dialogare e confrontarsi direttamente con il pubblico sui temi che riguardano la ricerca artistica, attraverso il loro lavoro.

La mostra rimarrà visitabile fino all’11 maggio.

Gli artisti ospiti di questa quarta edizione saranno:
Giorgio Tentolini (Parma), Marco Baldicchi (Città di Castello) , Progetto Boîte di Giulia Brivio e Federica Borágina (Milano) , Marcello Carrà ( Ferrara).

La Mostra è aperta ai visitatori tutti i giorni dalle9.30-13.00 / 14.30-18.00 e con ingresso gratuito nei giorni degli incontri.

Museo Civico di Sansepolcro
Via Niccolò Aggiunti, 65
52037 Sansepolcro, Arezzo, Italia
Telefono – Fax: +39 0575 732218
museocivico@comune.sansepolcro.ar.it

CALENDARIO INCONTRI CON GLI ARTISTI ore 17,00
1° incontro: sab. 22 MARZO 2014 GIORGIO TENTOLINI
2° incontro: sab. 29 MARZO 2014 MARCO BALDICCHI
3° incontro: sab. 5 APRILE 2014 BOîTE
4° incontro: sab.12 APRILE 2014 MARCELLO CARRÁ

Nelle opere di Giorgio Tentolini, la memoria intangibile di sagome umane e naturali affiora come una labile traccia disincarnata, come presenze che emergono con la consistenza di ectoplasmi plasmate su vari supporti. Nelle sue Stratigrafie, fogli di carta compressi si sovrappongono come strati geologici, dai più antichi e profondi, fino a quelli più recenti: l’artista plasma l’immagine estraendo i livelli di chiaroscuro della rielaborazione digitale di partenza e li intaglia uno a uno con bisturi e forbicine asportando tutte le parti stampate.
L’arte di Marco Baldicchi ha un intenso valore testimoniale, come è stato più volte ribadito, da esegeti quali Bruno Corà, Aldo Iori, Elena La Spina. Testimoniale perché parte da una realtà, da un fatto storico, da un evento luttuoso, raggiungendo un livello altro, acquistando la caratteristica di segno unico e universale. Indimenticabile “Ogni sorriso”, 2012 presentato in questa occasione al Museo Civico di Sansepolcro, per la sensazione provata di coinvolgimento interiore, di bellezza triste, che si ebbe nel vedere i dodici stendardi installati nella chiesa di San Francesco ad Umbertide. Boîte. Scatola d’arte, è un’associazione culturale nata nel 2009 per iniziativa di Federica Boràgina e Giulia Brivio e concretizzatasi nell’omonimo progetto editoriale. La mission dell’associazione è la promozione di un approccio all’arte contemporanea, focalizzato sul riconoscimento dell’importanza delle vicende storiche e dell’interdisciplinarietà per comprendere la contemporaneità. Tale obiettivo è inseguito attraverso la collaborazione con generazioni diverse di artisti, critici, studiosi d’arte e professionisti del settore culturale, promuovendo scambi e collaborazioni su più fronti. Marcello Carrà dialoga con i capolavori di Peter Bruegel Il Vecchio, trasformandoli in paesaggi desolati, stanze dimenticate, luoghi in rovina. La Torre di Babele sta crollando, i villaggi dei contadini sono disabitati e nei mari compaiono tsunami minacciosi. In queste nuove immagini interamente realizzate a penna biro si realizza la metafora di quel senso di spaesamento che si è generato nell’uomo negli ultimi anni, con il paesaggio che non è più uno sfondo accessorio, bensì il protagonista assoluto di una scena mesta e a volte colma di rassegnazione.

Anche quest’anno viene riproposto il progetto didattico di approfondimento tematico e lettura dell’immagine pensato per le scuole superiori con visite guidate e laboratori all’interno delle sale del museo, per dar modo ai giovani studenti di riflettere sui metodi, sulle motivazioni e sui contenuti dell’Arte contemporanea .

Il percorso degli Incontri al Museo è inserito nel progetto Sansepolcro Città del Contemporaneo, sostenuto dalla Regione Toscana e dal Comune di Sansepolcro, insieme a KILOWATT FESTIVAL che in occasione della XII edizione, in programma dal 18 al 26 luglio 2014, Kilowatt lancia per la prima volta il concorso Kilowart, rivolto ad artisti italiani tra i 18 e i 35 anni, per la realizzazione di un progetto nell’ambito della sezione “arti visive” della rassegna, a cura di Saverio Verini.

the-mag-incontri-al-museo-sansepolcro

the-mag-incontri-al-museo-sansepolcro

Pubblicato da

Redazione di the mag

Comments are closed.