logo
logo

La musica di L.M. Banksy – ARCADE FIRE… WAITING FOR REFLEKTOR

the-mag-the-music-of-banksy
1 min.

La musica di L.M. Banksy – ARCADE FIRE… WAITING FOR REFLEKTOR

Il 9/9 alle ore 9 di sera è uscito il loro nuovo singolo con un video diretto da Anton Corbijn e preceduto da un’affascinante campagna virale giocata con tocchi di abile mistero, indizi, ambiguità, teaser di pochi secondi e criptiche combinazioni alfanumeriche.

Street art e graffiti, un diamante incastonato in un cerchio con la parola ‘reflektor’ erano fisicamente apparsi in molti luoghi, con echi di luce in rete e nei social network che si propagheranno fino al 29 ottobre, giorno in cui tutto questo preludio culminerà nel tanto atteso quarto album, Reflektor, appunto.

Capovilla li cita come «esempio di grande musica ed ottimi testi», David Bowie non perde occasione di poter cantare con loro (anche in questo ultimo singolo), Mick Jagger li adora e David Byrne li ama a tal punto da averceli ricordati con un omaggio live in occasione del recente concerto fiorentino.

Sono gli Arcade Fire. Uno dei gruppi della vita. Uno dei gruppi capaci di saltare oltre l’asticella messa terribilmente in alto dal primo disco e di superare alla grande la sindrome del terzo. Una famiglia felice nella vita e nella musica, sperimentatori e poli-strumentisti eccelsi, la miglior indie-alternative-art rock band esistente.

I loro live, cui ho avuto la fortuna di assistere per due volte, sono un’emozione unica, una marcia di vittoria che appaga qualsiasi estimatore della musica. E non finiranno di stupirci: con questo ultimo lavoro confermano la voglia di fare cose mai fatte prima, nel singolo trapela un approccio inaspettatamente dance oriented, chitarre poco invadenti, beat con ritmi veloci di congas stile Haiti e di batteria elettronica tipica della new wave.

Nell’attesa… ascoltare o ri-ascoltare gli album precedenti è cosa buona e giusta.

 

Post simili

Pubblicato da

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.