La ristorazione del futuro è green, ad Assisi via al 2° Bootcamp Horeca

Al motto di “The next green generation” è stato presentato lo scorso  il 2°Bootcamp & Horeca Work Forum organizzato da Planet One con la collaborazione del media partner Bargiornale. Dopo una prima edizione con numeri da record (con circa 600.000 visualizzazioni sui canali social ufficiali), l’edizione numero due del grande evento dedicato a ripensare il mondo della ristorazione si annuncia carica di interesse per tutti gli operatori del variegato mondo dell’Horeca, desideroso di ripartire dopo i difficili mesi della pandemia anche attraverso innovazioni e ricerca.

Due saranno le sessioni di lavoro: quello del 6 e 7 Settembre dedicato alla Mixology e alla Caffetteria e quello del 13 e 14 settembre dedicato alla Ristorazione e alla Caffetteria.

Tre le location scelte come sede dell’evento: Borgo Antichi Orti Assisi, Tenuta Baroni Campanino Assisi, Tenuta San Masseo Assisi.

A rappresentare all’interno dell’Horeca Work Forum un nuovo modello di cucina sostenibile e a km zero, lo chef umbro Paolo Trippini, Ambasciatore Del Gusto e impegnato da anni nella valorizzazione di una filosofia gastronomica che punti tutto sulla valorizzazione delle biodiversità locali. “Negli ultimi mesi la ristorazione è cambiata tantissimo – ha affermato – ora c’è più attenzione da parte del cliente sulla qualità dei prodotti utilizzati e anche noi ristoratori dobbiamo saper raccontare il prodotto che mettiamo nel piatto. Il Bootcamp è  un’esperienza che significa confronto tra gli addetti ai lavori e da questo confronto si cresce sempre. Oggi sostenibile significa forte. Puntiamo sull’economia di prossimità, che è strettamente collegata alla sostenibilità”.

Quando si parla di sostenibilità non si può non citare Regusto, startup umbra di successo, primo portale della sostenibilità a livello europeo e naturalmente partner del Bootcamp Horeca Work Forum: vincitore di vari riconoscimenti legati alla tematica della tecnologia e della sostenibilità,  Regusto attraverso un modello di Sharing for Charity basato sulla tecnologia blockchain, trasforma lo spreco in risorse utili. Un algoritmo di proprietà è inoltre in grado di elaborare gli indici di impatto ambientale e sociale che tali flussi generano, consentendo alle aziende di comunicarsi in chiave sostenibile e di ricevere importanti informazioni per l’elaborazione del loro bilancio sociale.

Marco Ranocchia di Planet One, vero motore e promotore del Bootcamp, ha ricordato durante la conferenza stampa di presentazione, che senza il coraggio dell’imprenditore una manifestazione di questo tipo – nata e autofinanziata dalla sinergia di moltissime aziende e realtà del settore – non sarebbe immaginabile.

Sono 4 le principali aree tematiche che si affronteranno con tutor ed esperti di settore: MENU GREEN ADDICTED (utilizzo di prodotti di consumo, forniture di filiera certificata, recupero e riutilizzo degli scarti Food & Beverage, No Waste) – TECNO FRIENDS (utilizzo dei materiali edili, arredi, equipment a basso impatto ambientale, recupero energetico, materiali riciclabili) COMUNICAZIONE GO GREEN (il nuovo trend della comunicazione, messaggi on line e off line green economy oriented, creazione di siti a zero emissioni, brand reputation) MANAGER WILL BE GREEN (nuovi approcci mentali per l’organizzazione e la gestione delle risorse umane green oriented).

Chef Ambassador della kermesse, come detto, l’umbro Paolo Trippini, accanto a lui Marco Gubbiotti, l’Unione Regionale Cuochi Umbri e le Lady Chef del centro Italia che si alterneranno nell’elaborazione di pranzi e cene green oriented. Tanti i volti noti del mondo food and beverage e della mixology , a partire da Oliver Glowing da Borgo Petroro e Locanda Petreja di Todi, Lorenzo Cantoni del ristorante il Frantoio di Assisi premiato da AIRO come Miglior Chef dell’Olio 2021, a Terry Monroe di Opera 33 di Milano ( Taste Hunter e Trainer Alchimista Planet One) e Max Morandi Co Founder Ada C. Secret Bar di Padova, Titolare dell’Accademia del Barman e Trainer area Miscelazione Spagirica Planet One. Durante le due sessioni di lavoro, si alterneranno per parlare di sostenibilità, territorialità della materia prima e uso circolare del prodotto, per una filosofia di cucina orientata alla lotta allo spreco e alla riduzione dell’impatto ambientale.

Partner ufficiali del Bootcamp & Horeca Work Forum: Lavazza, Campari Group, Campari Academy, Red Bull, Organics by Red Bull.

 

Published by

Andrea Luccioli

puoi seguire Andrea anche su: Facebook - Instagram - Linkedin

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.