logo
logo

L’angolo dell’Avvocato – Soddisfatti o rimborsati

gift-the-mag
1 Min. - tempo di lettura

di Michele Cancellieri

Il Natale è passato ma i regali sono sempre ben accetti. E se si ha intenzione di fare qualche dono allentando magari la morsa della crisi economica, può rivelarsi conveniente esplorare il web ed approfittare delle offerte presenti nei tanti negozi virtuali.

A tale proposito va ricordato che quando si compra un prodotto online, l’art. 64 del Codice del Consumo (D.Lgs. n. 206 del 2005) permette al “consumatore”, dunque non ai titolari di partita IVA che acquistano con fattura, di esercitare il diritto di recesso, cioè il diritto di pentirsi dell’acquisto ed “annullarlo”, restituendo il prodotto al venditore ed ottenendo il rimborso di quanto pagato.

Il recesso si esercita con l’invio al venditore, entro 10 giorni dal ricevimento del prodotto acquistato, di una raccomandata A.R. contenente la manifestazione esplicita della volontà di recedere dal contratto.

Non vi è obbligo di fornire alcuna motivazione. Le spese della spedizione “di ritorno” sono a carico del consumatore, per il quale è questa l’unica perdita monetaria, visto che la legge vieta espressamente qualsiasi tipo di penalità a suo carico. Il prodotto deve essere restituito integro.

Se è anche sigillato (ad esempio con bollini Siae), non deve essere aperto. La regola vale anche per i software venduti tramite supporti materiali (Dvd, Cd, ecc.). Al momento è invece del tutto incerto, a causa della pessima formulazione letterale delle norme, se valga anche per software e altri contenuti acquistati in formato digitale (per esempio da iTunes, Steam, ecc.).

I venditori possono applicare condizioni di recesso più favorevoli di quelle previste dalla legge. Motivo in più, prima di ogni acquisto, per leggere attentamente le condizioni generali di vendita. Questo si, una vera pena per il consumatore.

Post simili

Pubblicato da

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.