logo
logo

LET’S FLY – L’editoriale della direttrice the Mag n13

Cristina Crisci - the Mag
1 min.

Questa volta sarebbe il caso di dirvi: «Sfogliate the Mag, senza passare dal via!».

È piuttosto notevole l’entusiasmo con cui pubblichiamo questo numero di the Mag e tanti sono gli argomenti che siamo riusciti a raccontarvi.

Perché poi ad un certo punto arriva quel momento in cui, spinte da un insolito pensiero positivo, succedono cose buone, magari anche contemporaneamente ed è un po’ come raccogliere i famosi frutti dei semi gettati qua e là nel terreno del tempo. Abbiamo lavorato tanto per mettere insieme una preziosa catena, in questo caso di personaggi e storie, che ci consentono di chiudere l’anno in bellezza.

E vi giuro che non è affatto un eufemismo! La copertina è un omaggio a una donna che non ha bisogno di presentazioni: Monica Bellucci. Durante il suo breve soggiorno a Città di Castello, alcune settimane fa, si è prestata a rispondere alle nostre domande sul film con Kusturica, sulle sue figlie e persino attorno a Burri. Si parla tanto di Burri, anche in questo numero, tra l’altro con un meraviglioso scatto amarcord: la foto di Monica giovanissima insieme a lui. È qualcosa di unico! Da leggere attentamente, per gli appassionati di diversi generi, un sacco di altri argomenti: c’è un’intervista a Manuel Agnelli, leader degli Afterhours, con cui abbiamo parlato nei giorni dell’Immaginario Festival; un’altra all’attore Alessio Boni. Alessandra Chieli racconta i suoi progetti, Paolo Benvegnù il suo disco, c’è poi un’incursione artistica di Andy dei Bluvertigo

Per la parte giornalistica di questa rivista vorrei dire un grazie speciale ai colleghi che collaborano con noi, ma anche ai ragazzi che scrivono per the mag e che, in questi mesi, si sono cimentati con la stesura degli articoli, con risultati lusinghieri.

Sullo spazio «La China e la Matita» c’è un ospite molto interessante, Nero Cavargini, che ci ha dato veramente un gran bel contributo. Per ultimo, una novità importante: con questo numero The Mag sbarca all’aeroporto di Perugia con due espositori fissi a disposizione dei passeggeri. È un modo anche per far volare i talenti, gli esempi, le eccellenze, i pensieri della gente che abbiamo incontrato, di quella che incontreremo insieme a chi crede in questo piccolo, ma coraggioso progetto. Enjoy it!

Pubblicato da

Comments are closed.