Marta Galli – speciale “Visioni” – Becoming X

Marta Galli

Come il Coronavirus ha cambiato la tua vita?
«La mia e quella degli altri. Ci siamo ritrovati tutti costretti a stare a casa, lontani da famiglie, dagli affetti più grandi ma capaci di sentirci comunque vicini».

Cosa hai riscoperto durante i giorni del grande isolamento?
«Che le priorità, quelle cose di cui pensiamo di non poter proprio fare a meno, sono molto relative. Ho riscoperto la bellezza di prendersi del tempo lento per guardarsi dentro e coccolarsi.
Che, da sola, posso fare molte più cose di quello che pensavo».

Cosa ti ha insegnato l’emergenza?
«Che la Natura è più forte di noi, ma ce lo eravamo dimenticati.
Che l’abbraccio è una delle cose più silenziose e potenti al mondo.
Che è l’ora di cambiare qualcosa».

 



cosa ascolto

“Peek a boo” – Rose Murphy

cosa leggo

“¡Viva la vida!” – Pino Cacucci

cosa guardo

“Unicorn Store” – serie tv


BIO

Il mio mondo su carta si chiama “Le Cose Che Sono” e io sono Marta Galli. Non riesco a definirmi una vera illustratrice perché il mio percorso è da autodidatta. Però, la semplicità e l’essenzialità del mio tratto hanno fatto dei miei disegni il punto di forza. La cosa da cui sono più attratta sono le vite degli altri: ascoltare e ritratte le loro storie, uniche, è per me un momento di crescita. Ogni volta mi confronto con cose fuori dal mio immaginario. Ed è magia. “Le Cose Che Sono”. Disegni nati un po’ per distrazione, come accade con gli scarabocchi che si fanno quando si è al telefono. Vi lascio la porta aperta se volete sbirciare il mio canale Instagram @lecosechesono
Siete i benvenuti.


Una matita ci salverà

Questo numero speciale di The Mag è nato da un’idea ma soprattutto dalla creatività di 50 illustratori del collettivo Becoming X. Scopriamoli!

Li abbiamo imparati a conoscere numero dopo numero su queste pagine.

Sono gli illustratori, i disegnatori e i fumettisti che insieme formano il collettivo Becoming X, un gruppo di ragazzi che dal 2012 ha deciso di condividere una passione, quella per il disegno.

Tante sensibilità, tanti sguardi e tante “penne” che, ognuna col proprio tratto, creano mondi e suggestioni che abbiamo imparato ad amare anche su The Mag.

In passato li abbiamo anche seguiti nei loro “live drawing”, delle specie di “estemporanee” dove ci si ritrova e si disegna insieme.

Li abbiamo visti all’opera in mille situazioni, dalla Galleria Nazionale dell’Umbria al Lars Rock Fest fino ai locali prima dei concerti o in degli eventi per i più piccini.

Talento, divertimento e tanta creatività: ci siamo innamorati subito del loro lavoro. Anche per questo, insieme al coordinatore e direttore artistico del collettivo, ovvero Daniele Pampanelli, abbiamo ragionato su una collaborazione “speciale” per questo numero da quarantena.

Il risultato di questo “esperimento” lo troverete nelle prossime pagine, a noi è sembrata una cosa davvero bellissima e per questo vogliamo ringraziare tutti i disegnatori che hanno dedicato il loro tempo e la loro creatività per realizzare questo progetto.

THE MAG 45 / Visioni – BecomingX

Published by

Redazione di the mag

Rispondi