Massimo Boccardini – speciale “Visioni” – Becoming X

Massimo Boccardini

Come il Coronavirus ha cambiato la tua vita?
«Per alcune cose in nulla, perchè sono molto abituato a stare chiuso in casa se non disegno leggo e se non leggo dipingo. Poi mi mancano gli amici ovvio».

Cosa hai riscoperto durante i giorni del grande isolamento?
«Il silenzio urbano mi ha colpito molto, non si sentono le macchine passare pochissime, poi sto diventando chiacchierone con me stesso mi invento personaggi immaginari ecc. Dunque ho scoperto delle nuove percezioni, sogno molto e faccio sogni bellissimi pieni di gente o solo, ma in compagnia di posti surreali di mari lontani».

Cosa ti ha insegnato l’emergenza?
«Mi ha insegnato ad essere più attento a proteggere me stesso e gli altri».

 



cosa ascolto

Frank Zappa, Thelonious Monk, The Cure, Massimo Volume

cosa guardo

Solo cartoni animati  tom e jerry a go go


BIO

Ho iniziato a disegnare da bambino copiando le facce dei super eroi della Corno editore. Mia nonna me le faceva disegnare perché buono dovevo stare quando lei usciva. Poi da ragazzino ho iniziato a smontare il mio motorino per cercare di ripararlo perchè non funzionava mai. Da grandicello ho ripreso a dipingere e tra le cose più importanti che ho fatto è di aver collaborato con Frigidaire e il Nuovo Male come fumettaro e illustratore. Ho fatto anche qualche collaborazione con il Comune di Perugia, realizzando la locandina di Umbria Jazz 2019 Kids. Attualmente stavo lavorando in due scuole, nella prima come sostegno e nella seconda  insegnavo tecniche dell’acquarello con i ragazzi delle scuole medie. Ora per via del Covid sono disoccupato e passo il mio tempo a giocare con la mia cagnolina e a dipingere. Ho un piccolo spazio espositivo in via della viola, in collaborazione con l’Associazione fiorivano le viole, dove in tempi di pace frequentavo il fine settimana.


Una matita ci salverà

Questo numero speciale di The Mag è nato da un’idea ma soprattutto dalla creatività di 50 illustratori del collettivo Becoming X. Scopriamoli!

Li abbiamo imparati a conoscere numero dopo numero su queste pagine.

Sono gli illustratori, i disegnatori e i fumettisti che insieme formano il collettivo Becoming X, un gruppo di ragazzi che dal 2012 ha deciso di condividere una passione, quella per il disegno.

Tante sensibilità, tanti sguardi e tante “penne” che, ognuna col proprio tratto, creano mondi e suggestioni che abbiamo imparato ad amare anche su The Mag.

In passato li abbiamo anche seguiti nei loro “live drawing”, delle specie di “estemporanee” dove ci si ritrova e si disegna insieme.

Li abbiamo visti all’opera in mille situazioni, dalla Galleria Nazionale dell’Umbria al Lars Rock Fest fino ai locali prima dei concerti o in degli eventi per i più piccini.

Talento, divertimento e tanta creatività: ci siamo innamorati subito del loro lavoro. Anche per questo, insieme al coordinatore e direttore artistico del collettivo, ovvero Daniele Pampanelli, abbiamo ragionato su una collaborazione “speciale” per questo numero da quarantena.

Il risultato di questo “esperimento” lo troverete nelle prossime pagine, a noi è sembrata una cosa davvero bellissima e per questo vogliamo ringraziare tutti i disegnatori che hanno dedicato il loro tempo e la loro creatività per realizzare questo progetto.

THE MAG 45 / Visioni – BecomingX

Published by

Redazione di the mag

Rispondi