logo
logo

MERINGATO CON PANNA ALLA VANIGLIA… la ricetta in the Mag 16

ricetta-the-mag-16
1 min.

MERINGATO CON PANNA ALLA VANIGLIA, SALSA AI LAMPONI, FRAGOLE E FRUTTI DI BOSCO FRESCHI

La proposta dallo Chef Daniele Sebastiani

Ingredienti

Per le meringhe:

85g di albume

175g di zucchero

Per la panna: 250g di panna

20g di zucchero semolato

1 bacca di vaniglia

Per la salsa di lamponi:

150g di lamponi freschi

25g di zucchero

20g di acqua fragole e frutti di bosco qb

Procedimento

Si inizia montando gli albumi e lo zucchero fino ad ottenere un mix solido e compatto (alzando la frusta dal mix si dovrà formare un ”becco di uccello”). Preriscaldare il forno a 140′. Utilizzando il sac à poche formare su una teglia con della carta da forno dei dischi del diametro di 3/4 cm e cuocere in forno alla temperatura di 140°c per 150 minuti. Ora mettere in un pentolino l’acqua e lo zucchero per preparare la salsa di lamponi, e quindi cuocere a fuoco medio.

Quando lo zucchero sarà sciolto e si formeranno le prime bolle, aggiungere i lamponi e far cuocere per 2 minuti, poi togliere via dal fuoco e far raffreddare i lamponi in frigo. Montare la panna con lo zucchero e i semi della bacca di vaniglia (per estrarre i semi, aprire la bacca a metà e poi con la punta del coltello scivolare sulla parte interna della stessa).

Frullare la salsa di lamponi e la passarla in un piccolo setaccio per separare i semi. Togliere le meringhe dal forno a scadenza del tempo e lasciarle riposare almeno 1ora a temperatura ambiente.

ASSEMBLARE IL PIATTO

Mettere una cucchiaiata di panna su un disco di meringa e chiuderlo con un altro, rompere un paio di meringhe e far rotolare i dischi finiti facendo attaccare le briciole sulla panna. Fare degli “schizzi” longitudinali con la salsa, disporre al centro la meringha e decorare a piacere con le fragole e i frutti di bosco.

Buon appetito!

Post simili

Pubblicato da

Redazione di the mag

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.