logo
logo

MICHELE BRAVI, IL TIFERNATE CON L’X FACTOR

0 Min. - tempo di lettura

di Cristina Crisci

MOKACOMUNICAZIONE

All’inizio erano 60 mila gli aspiranti cantanti con l’X Factor, ma ne è rimasto uno solo: è Michele Bravi – 18 anni – di Città di Castello.

Il suo mood è la semplicità: «Io mi sono presentato senza pretese, all’inizio rimanevo un po’ distante dalle interpretazioni. Poi la svolta è arrivata quando Morgan mi ha affidato il suo brano (‘Cieli neri’ dei Bluvertigo) e tutto è cambiato. Arrivare fin qui è stato un traguardo importante, io voglio credere che questo sia solo l’inizio. Musica per me è cantare col cuore. Verità. Ho lottato contro la timidezza, ho lottato per quello che sono»: sono le sue parole che hanno preceduto la proclamazione a vincitore dell’edizione dei record.

Record di ascolti (oltre che nel traffico generato sui social network), in 5 milioni hanno televotato i concorrenti (4 volte più dell’anno scorso) in uno show che ha riempito il forum di Assago (dove c’erano anche una quarantina di sostenitori giunti da Città di Castello e dintorni). Un palco mai visto prima in un programma televisivo, 650 motorizzati, 1000 metri di americana in quota, 188 punti motore, 800 metri quadri di ledwall cielo-terra (un allestimento costruito grazie all’impegno di 200 tecnici e in appena 65 ore).

In bocca al lupo a questo ragazzo giovanissimo, che ha vinto un contratto con la Sony e che ha conquistato il cuore di molti, primo tra tutti di Morgan: «Mi auguro di poter continuare a collaborare con te», gli ha detto ieri sera in diretta.

Post simili

Pubblicato da

Redazione di the mag

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.