Miti, leggende e laghi che sono abissi: le narrazioni fotografiche del progetto “idf/AR”

Si chiuderà il 22 marzo all’Agriturismo Podere la Fornace di Assisi ‘idf/AR’, la prima edizione del programma di residenze d’artista realizzato in collaborazione con Incontri di fotografia, per la direzione artistica di Valeria Pierini.
Da diversi giorni Luana Rigolli e Jessica Raimondi sono in Umbria per realizzare due lavori ispirati al territorio regionale.

TERRA DI SANTI, LEGGENDE E LAGHI

«L’Umbria è una terra famosa per la sua storia legata ai diversi santi cristiani che qui sono nati o hanno vissuto la loro vita spirituale. In opposizione a questa diffusa storia ecclesiastica (o forse proprio grazia a essa), sto scoprendo che in questa regione vi è una grande diffusione di miti, storie e leggende, tra il sacro e profano, e durante la residenza ad Assisi voglio sviluppare questa ricerca, mettendomi sulle tracce di questi antichi miti, ripercorrendo i luoghi in cui sono nati, e cercando riferimenti storici ed evocativi ad essi legati». Luana Rigolli sceglie di andare a indagare luoghi legati a storie mitologiche e leggende, mentre Jessica Raimondi ha scelto come punto di partenza il Lago Trasimeno e di conseguenza l’acqua, come elemento portante del suo progetto: «Il Lago Trasimeno è una distesa d’acqua poco profonda originata dai movimenti della crosta terrestre e circondata da canneti, nel mezzo delle colline umbre. Una distesa d’acqua chiusa, senza un emissario naturale che la colleghi alle altre acque, una palude inerte, senza moto, destinata ad un eterno ristagno. Dalla fine del diciannovesimo secolo il livello dell’acqua del lago si è più volte abbassato, raggiungendo addirittura i -2,8 metri rispetto al livello del mare. Una distesa d’acqua
che implode, invece che esplodere, che si prosciuga, invece che strabordare, che evapora invece di inondare. Partendo dagli studi di Jung sugli archetipi, dove l’acqua è intesa come un elemento appartenente all’inconscio collettivo carico di un duplice significato, i moti inversi che hanno caratterizzato la storia del lago nel corso degli anni sono diventati l’occasione per riflettere sull’acqua come luogo d’origine e di abisso».

CREARE NARRAZIONI ATTRAVERSO LA FOTOGRAFIA

Le intenzioni alla base del progetto sono spiegate da Valeria Pierini: «stiamo creando delle narrazioni attraverso la fotografia d’autore della regione Umbria, da soli, con le nostre forze, delle narrazioni attraverso le quali promuovere non solo l’Agriturismo Podere La Fornace ma la regione tutta. Un’iniziativa privata ma che è a disposizioni anche delle istituzioni, qualora dovesse risultare di interesse, anche al di fuori dal contesto regionale. Dovessimo davvero riuscire, negli anni, in questa impresa, avremo una vera e propria collezione d’arte e un racconto corale e d’autore della nostra regione. Quanto prodotto durante la residenza sarà presentato sabato 20 marzo attraverso una diretta Facebook. Purtroppo la situazione sanitaria e le relative regolamentazioni ci impediscono di organizzare eventi aperti al pubblico, eventi che risultano parte essenziale di scambio e che sono fondanti il progetto. Tuttavia, la nostra intenzione primaria è mettere in primo piano l’esperienza lavorativa degli ospiti e assicurare la produzione dei loro progetti che saranno, come da sempre stabilito, pubblicati a giugno in un ebook conclusivo che raccoglierà le opere prodotte».

DEI PICCOLI DIARI

Sempre basato sulla divulgazione del lavoro degli artisti ospiti, parte integrante del progetto è la redazione di un blog da parte dei fotografi, pubblicato sul sito dell’Agriturismo Podere la Fornace; sulla pagina Facebook di Incontri di fotografia saranno altresì pubblicati dei piccoli diari che racconteranno l’andamento del progetto, che specifica Pierini «è piuttosto un’esperienza, un’occasione che si va a sommare alle intenzioni di ‘idf/AR’: promuovere la fotografia e divulgarla, accorciando il confine che separa, colpevolmente, l’arte dalla socialità e dalla società».

Published by

Andrea Luccioli

puoi seguire Andrea anche su: Facebook - Instagram - Linkedin

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.