Per cambiare vita ti bastano 3,3 secondi, lo sapevi?

Respirare in maniera corretta è la chiave per vivere meglio e in salute. Significa avere un sistema immunitario ben funzionante, si migliora sonno e frequenza cardiaca, si tiene sotto controllo l’ansia e molto altro. Tutti i segreti di una buona respirazione nel bestseller di James Nestor appena uscito in Italia per Aboca Edizioni

Bastano 3,3 secondi per dare una svolta alla tua vita. Come?

James Nestor

Respirando in maniera corretta. Parola di James Nestor, giornalista e scrittore americano autore de “L’arte di respirare. La nuova scienza per rieducare un gesto naturale”, libro la cui edizione italiana è stata curata ed edita per i tipi di Aboca Edizioni che hanno portato nel nostro Paese un bestseller da 500mila copie.

Non importa cosa mangiamo o quanto tempo facciamo attività fisica, se siamo in forma o meno: nulla di ciò importa se non respiriamo bene.
Questo è l’assunto cardine del libro di Nestor.

Che non ci sia niente di più essenziale del respiro per la nostra salute, a ben vedere, dovrebbe essere chiarissimo a tutti.

E invece questo esercizio che compiamo dalle 20 alle 30mila volte al giorno di media, spesso è eseguito malissimo.

E questo comporta conseguenze negativo. Lo dice lo stesso Nestor che ha sperimentato su se stesso gli effetti (nefasti) di una cattiva respirazione.

Lo scrittore ha trascorso 10 giorni con due tappi di silicone nel naso per bloccare il passaggio dell’aria per provare su di sé gli effetti dannosi di una respirazione scorretta, quella a bocca aperta.

Esperimento che viene raccontato nel libro in cui Nestor esplora una tra le azioni apparentemente più banali, eppure cruciali per il benessere, illustrando le trasformazioni che avvengono ogni 3,3 secondi, il tempo necessario per inspirare ed espirare.

Da qui inizia un viaggio per spiegare semplicemente i parametri da cercare nella respirazione ottimale.

Anche perché ogni giorno respiriamo circa 15 chili d’aria, quantità decisamente notevole e molto superiore rispetto al cibo e all’acqua che ingeriamo.

Respirare bene significa avere un sistema nervoso ben funzionante così come una buona risposta immunitaria, si migliorano sonno e frequenza cardiaca, si tiene sotto controllo l’ansia. Insomma, respirare meglio significa vivere meglio e più a lungo.

Eppure nel corso del tempo gli esseri umani hanno perso la capacità di respirare in modo corretto: sia per fattori esterni, come inquinamento o stress, sia perché il cranio si è modificato nei secoli, con bocche sempre più piccole e vie nasali più compresse.

Ma possiamo intervenire.

L’arte di respirare – J. Nestor

Nestor lo dice chiaramente: il respiro si può rieducare, anche grazie a moltissime pratiche, alcune delle quali molto antiche, come il Pranayama, ovvero l’arte perduta della respirazione e ancora, il Tummo, Sudarshan Krya ecc…

Bastano piccoli aggiustamenti nella respirazione per aiutarci a potenziare le nostre capacità fisiche, a rigenerare gli organi interni, a curare l’apnea del sonno e smettere di russare, curare l’asma e persino le malattie autoimmuni.

Ecco, secondo Nestor, gli elementi principali di una respirazione ottimale:

  1. Ispirazione ed espirazione attraverso il naso
  2. Espirarazione lunga (con il diaframma).
  3. Respirare lentamente: 5-6 respiri al minuto
  4. Masticare bene: questo non è un elemento respiratorio, ma influisce sulle vie respiratorie
  5. Sfruttare le tecniche individuate nel libro
  6. Non sottovalutare l’importanza delle apnee
  7. Ricordare l’importanza di poter variare il proprio respiro a piacimento: veloce, lento, etc

METTIAMOCI ALLA PROVA

La ricetta della respirazione risonante
Seduti con la schiena dritta e le spalle rilassate, si inspira lentamente per 5,5 secondi gonfiando l’addome. Poi si espira lentamente sempre 5,5 secondi, tirando in dietro la pancia mentre si svuotano i polmoni. Da ripetere almeno 10 volte.

Un esercizio musicale per il buon respiro
Cantare con la bocca chiusa per circa cinque minuti al giorno aumenta di 15 volte la produzione di monossido di azoto, una sostanza che dilata i capillari e aumenta l’ossigenazione.

Published by

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.