logo
logo

Piacere mio!

Andrea Luccioli mentre sorride
1 min.

Il primo editoriale lo vedo un po’ così.
Stanza semi buia.
Tantissime sedie intorno alla mia sedia.
Ogni posto è occupato.
La luce è su di me.
E io dico: “Ciao, sono Andrea”.
E voi tutti: “Ciao Andrea”.

Questo per dire che da oggi mi sentirò un po’ più osservato del solito, che mi racconterò e vi racconterò storie, personaggi e molto altro. Insomma, ci leggeremo spesso.

Perché da questo numero, il sottoscritto, in punta di piedi (ma non troppo eh!), prende il testimone della direzione di The Mag.

E lo prende dalle mani di un grandissimo direttore che, per fortuna mia e vostra, non se ne andrà e continuerà a collaborare alla rivista. Sì, Cristina Crisci ci saluta, anche se resterà con noi a modo suo.

Come è giusto che sia. Innanzitutto perché conosce The Mag come le sue tasche e il novizio Andrea ha bisogno di qualche dritta e poi perché in questi anni ci ha messo il cuore.

Che dire? Io le dico grazie, sia a lei che a tutti i ragazzi di The Mag per avermi voluto qui, insieme a loro.

Sono sicuro che ci divertiremo e cercheremo di darvi sempre qualcosa di buono e interessante. Abbiamo già in mente delle novità per i prossimi numeri, a cominciare da qualche ritocco grafico che stiamo studiando.

Ma non voglio svelarvi troppo. Anche perché c’è un numero ricchissimo da sfogliare. Pardon, da degustare.

Ditelo al ricciolone in copertina, quell’Alessandro Borghese che in queste settimane è venuto in Umbria con il suo programma televisivo “4 Ristoranti” a caccia di “lochescion” e piatti tipici.

Lo abbiamo intervistato e abbiamo scoperto che oltre ad essere chef, amare gli umbricelli e avere un ristorante, è uno smanettone capace di gestire migliaia di follower sui suoi profili online.

C’è poi un album di famiglia speciale, che molti a Città di Castello riconosceranno. O magari cominceranno a conoscere grazie alla nostra mappa.

Restando tra le cose di casa, in questo numero troverete anche una gustosa anticipazione sul progetto di piazza Burri.

Poi c’è l’estate che si avvicina. La nostra ha i capelli rossi e un vestito azzurro, corre verso il mare e poi sparisce in un campo tra vento e fili d’erba. Merito dell’occhio di Giorgia Fanelli e delle sue foto.

Visto che siamo in tema, poi, perché non parlare di Marianna Santoni? Come chi è? La chiamano Miss Photoshop. È la regina del digital imaging, Adobe Guru e moltissimo altro ancora.

Ah, è soprattutto una persona eccezionale, positiva e piena di energie.
Proprio come The Mag!

Andrea Luccioli - firma

 

Pubblicato da

Comments are closed.