logo
logo

Potere alla Lettura: ecco CaLibro 2015!

conferenza-calibro-the-mag-1-evidenza
3 Min. - tempo di lettura

È stata presentata questa mattina, presso la Tipografia Grifani Donati, la terza edizione di CaLibro, il Festival organizzato dall’Associazione culturale il Fondino. Sarà un’imperdibile quattro-giorni di libri, incontri, arte, teatro.

conferenza-calibro-the-mag-4

Gli organizzatori di CaLibro presentano il programma.

Dopo il successo delle prime due edizioni, torna a Città di Castello dal 26 al 29 marzo il festival sui libri e la lettura CaLibro, con un programma ricco di ospiti ed eventi. CaLibro, organizzato dall’Associazione culturale il Fondino, si presenta volutamente fin dalla sua nascita come un festival letterario non convenzionale. Non ci sono le solite presentazioni, anzi, il termine “presentazione” non viene quasi mai usato; CaLibro ha un’attitudine performativa e visiva, a dimostrare tutte le possibili estensioni della lettura, contaminandosi con altri ambiti artistici.

La città si animerà per quattro giorni di incontri, dialoghi, reading, mostre, spettacoli teatrali, performance artistiche. Gli eventi si svolgeranno sia in luoghi significativi e noti della vita tifernate (Teatro degli Illuminati, Palazzo del Podestà, Museo Ex Seccatoi, Tela Umbra), sia in luoghi più “alternativi” (Officina MentalMeccanica, Il Torrione). Gli ospiti di CaLibro 2015 saranno numerosi e di assoluto livello. Gli scrittori, ovviamente, rappresenteranno il centro della scena. Il festival ha puntato ancora su quegli autori che esprimono il meglio della narrativa italiana di qualità, dove per qualità s’intende non tanto il riconoscimento della critica, ma la capacità di lasciare un segno con opere innovative e di rottura. Il mix proposto è quello tra scrittori affermati ed emergenti.

Tra gli autori di rilievo, spicca la presenza di Antonio Moresco. Lo scrittore mantovano è da poco uscito con Gli increati (Mondadori), il volume finale di una trilogia fondamentale per la letteratura italiana degli ultimi decenni. CaLibro, in collaborazione con la Fondazione Palazzo Albizzini-Collezione Burri, dedicherà, sabato 28 alle ore 17, una performance d’eccezione a questo evento presso il Museo degli Ex Seccatoi del Tabacco. L’obiettivo è un momento di accostamento e compenetrazione fra l’opera di Antonio Moresco e quella di Alberto Burri, nell’anno del Centenario della sua nascita. La performance sarà composta da cinque micro-spettacoli nelle varie sale del museo. Insieme a Moresco parteciperanno, tra gli altri, lo scrittore Vanni Santoni e il cantautore Paolo Benvegnù.

Ad arricchire il festival saranno presenti, poi, Marco Peano e Nadia Terranova, usciti da poco con i loro romanzi d’esordio per minimum fax ed Einaudi. I due autori dialogheranno insieme (venerdì 27 marzo alle 18) sui punti in comune che animano le loro opere. Un trittico di scrittori composto da Francesco Pecoraro, Giorgio Falco e Francesco Maino, porterà a Città di Castello (sabato 28 marzo alle 21.30) la potenza delle proprie opere più recenti, veri e propri casi letterari che hanno scosso il panorama narrativo italiano.

Giorgio Fontana, Nicola Lagioia e Davide Orecchio daranno vita, domenica 29 marzo alle 17.30, all’incontro “Di libri di segni d’Italia”, i tre scrittori invitati per questo incontro – autori di tre delle opere più importanti e riconosciute fra quelle apparse negli ultimi tempi (rispettivamente Morte di un uomo felice, La ferocia e Stati di grazia) – ci parleranno in conferenze di circa venti minuti l’una di alcuni dei temi principali che attraversano i loro libri e delle ragioni che li hanno portati a scriverli. Inoltre, per questo evento CaLibro ha affidato i libri dei tre autori ospiti alle mani disegnatrici di tre illustratori locali (Silvia Checchoni, Gaetano Bigi e Marcello Volpi): ne hanno tratto delle illustrazioni che verranno proiettate durante le tre mini-conferenze, per una simbiosi fra parole e immagini che sottolineerà il valore estetico e l’importanza delle storie raccontate.

Il connubio tra teatro e letteratura sarà rappresentato da due spettacoli: Buongiorno signor Gauguin! tratto dal romanzo Una solitudine troppo rumorosa dello scrittore ceco Hrabal, e Componibile Cortazár, un omaggio al grande scrittore argentino Julio Cortazár.

Tra le novità della terza edizione del festival ci saranno la mostra “Biblioteca-emotiva: madeleines in forma di libro”, al Palazzo del Podestà, che vedrà i visitatori muoversi liberamente tra libri e ricordi, e una video-installazione dedicata al racconto Bartleby lo scrivano di Melville sempre nello stesso luogo. La presentazione di questi due eventi, giovedì 26 marzo alle 18.30, inaugurerà ufficialmente il festival. La mattina del 28 marzo sarà caratterizzata dalla presenza del poeta e street artist ivan, che percorrendo le vie del centro storico realizzerà il “verso più lungo del mondo”, aiutato attivamente dal pubblico e dai passanti. Ulteriore novità rispetto alle precedenti edizioni è la presenza due laboratori creativi per i lettori più piccoli (“Piccoli CaLibri”), laboratori che saranno allestiti nei bellissimi locali della Tela Umbra. Come nella scorsa edizione, CaLibro entrerà nelle scuola con l’evento “Piccoli Maestri”: due scrittori locali racconteranno ad alcune classi di scuole elementari e medie-superiori due grandi classici della letteratura.

Non mancherà la festa a tema letterario; dopo gli anni 20 di Scott Fitzgerald e gli anni 90 di Jack Frusciante, in questa edizione si celebrerà il decennio degli anni 80 rendendo omaggio alla figura del grande Pier Vittorio Tondelli, scrittore simbolo di quegli anni (autore di opere come Rimini, Altri Libertini, Camere separate, Pao Pao etc…). La festa si terrà sabato sera, 28 marzo, presso i suggestivi spazi del Torrione. Il cartellone del festival si chiuderà domenica sera alle 21.30 (presso il Teatro degli Illuminati) con un vero e proprio one man show di Christian Raimo, scrittore e giornalista culturale. Con questo spettacolo – una prima assoluta pensata proprio per CaLibro Festival – Raimo si produrrà in uno spettacolo fra il reading o la stand-up comedy con alcuni brani dai suoi libri, e non solo.

Per tutte le informazioni: www.calibrofestival.com – Facebook CALIBRO – Twitter @calibrofest

CaLibro 2015

CaLibro 2015 - Gianni Ottaviani

CaLibro 2015 - Gianni Ottaviani

CaLibro 2015

CaLibro 2015

CaLibro 2015

Post simili

Pubblicato da

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.