logo
logo

Quanto sono buoni i dolci di Pietro!

Foto di gruppo dei concorrenti di Junior pake Off con il piccolo Pietro
1 min.

È uscito a un passo dalla finale ed è stato indiscutibilmente uno dei concorrenti più amati. Reduce da Junior Bake Off Italia (ogni venerdì su Real Time dalle ore 21.10 – canale 31 ), ha tenuto incollati alla tv centinaia e centinaia di umbri a fare il tifo per lui, per Pietro da Città di Castello.

di Cristina Crisci

il piccolo Pietro Bake Off Italia sorridente in cucinaInizialmente erano sedici i bambini provenienti da tutta Italia che si contendevano il titolo di miglior pasticcere nel programma condotta da Benedetta Parodi con Ernst Knam, Clelia d’Onofrio e Antonio Martino. Pietro era uno dei più piccoli concorrenti in gara, sette anni, è stato descritto come «un bambino giocoso, espressivo e senza filtri. Un vero pasticcione, ma quando si cimenta la sua concentrazione lo aiuta a realizzare dolci semplici e genuini!». A raccontare chi è davvero Pietro è la sua mamma, Francesca, che lo ha seguito insieme al papà in questa inedita avventura tra i fornelli lontano da casa.

Come è nata l’idea di far partecipare Pietro a Junior Bake Off?
«Abbiamo seguito insieme la prima edizione di Junior Bake off e Pietro si è appassionato tanto al programma. Nonostante i suoi 7 anni con molta determinazione si è voluto iscrivere ai casting per l’edizione successiva».

Che esperienza è stata per Pietro?
«È stato un fantastico gioco che gli ha permesso finalmente di imparare a cucinare, visto che in famiglia non siamo bravissimi in cucina!».

La cosa che secondo lei gli è piaciuta di più e quella di meno.
«A Pietro è piaciuto tutto di questa esperienza. In particolare, penso che la cosa più bella sia stata l’amicizia con gli altri bambini e con le loro famiglie. La cosa più brutta: il pela-patate. Per preparare la torta di mele di Clelia si è fatto un piccolo taglietto, quasi invisibile, ma ha portato il cerotto per un mese!».

Qual è il dolce preferito di Pietro? E quello che gli viene meglio?
«Il suo dolce preferito è anche quello che gli viene meglio. È diventato il suo cavallo di battaglia: la sua ormai famosa torta di mele. È il primo dolce che abbiamo imparato a fare insieme».

Con chi cucina di solito a casa?
«Di solito Pietro cucina con me da cui ha preso la passione per il cibo! Noi siamo pasticceri della domenica e passiamo tutta la domenica pomeriggio tra i fornelli a provare le ricette e poi ad assaggiarle!».

Secondo Pietro chi era il piccolo miglior pasticcere?
«Ognuno dei bambini che ha partecipato al programma ha davvero qualcosa di speciale e una passione innata per la cucina. Secondo noi tutti meritavano il titolo di miglior pasticcere!».

Tra i giudici invece chi è il più dolce?
«Pietro ha adorato tutti e tre i giudici di questa edizione di Junior Bake off. A loro volta devo dire che i giudici hanno voluto davvero bene a Pietro. Il giudice più dolce, però, secondo noi è Knam che, nonostante una prima impressione un po’ burbera, ha davvero un cuore tenero. Per fare un esempio: ogni giorno prima di iniziare la trasmissione e alla fine di ogni registrazione puliva sempre gli occhiali a Pietro!».

Post simili

Pubblicato da

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.