logo

Roberto Lucarelli – speciale “Visioni” – Becoming X

Roberto Lucarelli

Come il Coronavirus ha cambiato la tua vita?
«Sicuramente questo periodo ha causato un arresto forzato nella mia vita, più che un cambiamento. La mancanza del contatto umano si fa sentire notevolmente ed è molto difficile sopportare questa carenza. Ho dovuto come tutti adattare la mia routine che in qualche modo è sempre in costante aggiornamento».

Cosa hai riscoperto durante i giorni del grande isolamento?
«Ho riscoperto quanto sia importante il proprio tempo, spesso a causa della vita frenetica che viviamo, non cogliamo i veri aspetti importanti della nostra esistenza dove i rapporti sociali e i sogni sono costantemente minacciati dagli obblighi morali e dallo stress. In questo periodo buio, ho scoperto in particolare quanto l’arte sia importante per me e quanto desideri ardentemente vivere del mio sogno».

Cosa ti ha insegnato l’emergenza?
«Questo momento mi ha insegnato che non dobbiamo dare nulla di scontato nelle nostre vite, e che bisogna cercare sempre il lato positivo anche dove si fatica a vedere la luce».

 


 

cosa ascolto

“Dark Stone”- Holy Fawn


BIO

Roberto Lucarelli nasce a Castiglione del Lago il 15/07/1993. Sin dall’ infanzia è a stretto contatto con le arti grafiche, muovendo i primi intenti creativi con la grafite, per poi ricercare e sperimentare successivamente uno stile personale attraverso tecniche miste, dai colori a olio agli acquerelli, fino ad arrivare all’inchiostrazione. Le sue illustrazioni puntano ad una riflessione introspettiva, dove i contrasti sono sempre il tema principale raffigurato, sia l’immagine che lo stile del tratto tendono ad essere “sporchi e vissuti”, come a creare una connessione ricercata e voluta con l’esterno. Nel luglio del 2019, entra a far parte del collettivo “Becoming X Art + Sound ”, dove scopre una realtà che lo fa sentir in qualche modo completo, esibendosi insieme ai suoi compagni in Live drawing tematici.


Una matita ci salverà

Questo numero speciale di The Mag è nato da un’idea ma soprattutto dalla creatività di 50 illustratori del collettivo Becoming X. Scopriamoli!

Li abbiamo imparati a conoscere numero dopo numero su queste pagine.

Sono gli illustratori, i disegnatori e i fumettisti che insieme formano il collettivo Becoming X, un gruppo di ragazzi che dal 2012 ha deciso di condividere una passione, quella per il disegno.

Tante sensibilità, tanti sguardi e tante “penne” che, ognuna col proprio tratto, creano mondi e suggestioni che abbiamo imparato ad amare anche su The Mag.

In passato li abbiamo anche seguiti nei loro “live drawing”, delle specie di “estemporanee” dove ci si ritrova e si disegna insieme.

Li abbiamo visti all’opera in mille situazioni, dalla Galleria Nazionale dell’Umbria al Lars Rock Fest fino ai locali prima dei concerti o in degli eventi per i più piccini.

Talento, divertimento e tanta creatività: ci siamo innamorati subito del loro lavoro. Anche per questo, insieme al coordinatore e direttore artistico del collettivo, ovvero Daniele Pampanelli, abbiamo ragionato su una collaborazione “speciale” per questo numero da quarantena.

Il risultato di questo “esperimento” lo troverete nelle prossime pagine, a noi è sembrata una cosa davvero bellissima e per questo vogliamo ringraziare tutti i disegnatori che hanno dedicato il loro tempo e la loro creatività per realizzare questo progetto.

THE MAG 45 / Visioni – BecomingX

Published by

Redazione di the mag

Rispondi