logo
logo

Why not… San Valentino, un qualunque giorno speciale

1 Min. - tempo di lettura

Qualche idea per sopravvivere al 14 febbraio, che dovrebbe essere unico come ogni altro giorno.

Eccoci qua, come ogni anno puntuale torna S.Valentino con le sue smodate quantità di cuori in cioccolato, frasi d’amore, regali spesso sbagliati e buone intenzioni neanche fosse Natale.

Come da rituale se ne parla, non tanto in virtù del sentimento che dovrebbe essere onorato, ma per l’aspetto commerciale: cosa gli/le compro? E via di fughe nei negozi.  In questo circuito caratterizzato dalla ripetizione l’amore si sgancia dalla sua vera identità, che non vuole vecchi schemi ma aprirsi all’unicità di ognuno, per diventare un prodotto di grande distribuzione.

Allora perché non scegliere di donare, in primis a se stessi e a chiunque si possa amare, amici, familiari, principi e principesse azzurri, blu, gialli, di cartapesta, di gomma,  insomma a chiunque meriti il nostro amore, non tanto un oggetto da dimenticare in qualche parte della casa, ma un’esperienza? Qualcosa che possa legare le persone con quel misto di abbandono e coinvolgimento che le avventure e le scoperte hanno. Che si possa detestare e deridere o che si possa aspettare questo giorno tutto l’anno, si può comunque scegliere di fare qualcosa di unico… proprio come si dovrebbe fare ogni giorno.

… e se il cibo della cena romantica fosse esposto al museo?

e-se-14-02-n1bis

… e se le stelle fossero più vicine di quanto si possa pensare?

e-se-14-02-n2

… e se bastasse camminare per scoprire labirinti, tesori e magici incastri?

e-se-14-02-n3

… e se fosse un giardino sull’acqua il posto più romantico mai visto?

e-se-14-02-n4

Post simili

Pubblicato da

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.