Sculture en plein air. Il Parco di Beverly Pepper

Il parco di Beverly Pepper è un tentativo ben riuscito di racconto dell’amore per un luogo e forte ispirazione sulla temporalità e riflessione sull’individuo.

di Maria Vittoria Malatesta Pierleoni
Ritratto di Maria Vittoria Malatesta Pierleoni
Maria Vittoria M.P.

Disegnato e progettato interamente dall’artista, sembra la concretizzazione del vecchio adagio che raccomanda di non chiedere l’età ad una signora.

Ma per la scultrice di Brooklyn che aveva fatto di Todi la sua seconda casa, il tempo è “semplicemente” lo spazio occupato dalla sua arte.

Inaugurato lo scorso autunno, è il primo parco monotematico dedicato alla scultura in cui le 16 opere in differenti materiali che compongono il percorso ricordano in modo esemplare la lunga carriera dell’artista dalla predisposizione per i materiali industriali.

Congiungendo i punti focali della città, il Tempio rinascimentale di Santa Maria della Consolazione e la Chiesa di San Fortunato passando per la Rocca, il parco permette ai visitatori di cogliere il legame quasi vitale tra sculture e contesto naturalistico, pensato come un dialogo continuo.

 

Info

www.fondazioneprogettibeverlypepper.com

Published by

Maria Vittoria Malatesta Pierleoni

puoi seguire Maria Vittoria anche su: Facebook - Instagram

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.