logo
logo

Scusa, cosa fai a Capodanno?

Andrea Luccioli mentre sorride
1 min.

L’estate sta finendo e un anno se ne va.

Eh no, cari i miei Stefano Rota e Stefano Righi (ovvero il duo musicale dei Righeria), il vostro tormentone degli anni ’80 che infesta le nostre conversazioni da fine agosto a fine settembre, è una balla colossale.

Perché? Alla fine dell’anno mancano ancora tre mesi e due numeri di The Mag, compreso quello che state leggendo.

L’EDITORIALE del DIRETTORE  ANDREA LUCCIOLI

Direte, tutto questo preambolo solo per fare un po’ di pubblicità? Non proprio, in realtà volevo prendermela con i tormentoni estivi ma non sapevo come.

Così, nella speranza di avere a che fare con una goduriosa indian summer (così vengono chiamati quei periodi d’autunno in cui c’è sole e la temperatura è ancora alta), la buona novella è che ci siamo lasciati alle spalle tutte quelle canzoncine pop che ci hanno perforato le orecchie ed il cervello.

Magari per piazzarci qualche tariffa telefonica super vantaggiosa.

Tutto finito, almeno fino alla prossima estate.

Ma non pensate di averla fatta franca: preparatevi ai grandi classici di questo periodo, soprattutto sulle bacheche social: le prime foto della pioggia con in sottofondo una citazione malinconica, il simpaticone che comincia a fare battute su Capodanno, il nostalgico che pubblica immagini delle vacanze aggiungendo la frase standard “stavo meglio così”.

Per non parlare di quelli che maledicono quelli che maledicevano il caldo, quelli che prenotano le vacanze ai Caraibi a dicembre e ve lo vogliono far sapere e quelli che già pensano all’albero di Natale. Che fatica eh?

Per alleviare tutto questo abbiamo pensato ad un menù ricchissimo, da sfogliare a piacere quando preferite, da ascoltare con tanto di playlist e da gustare in video con alcune chicche solo per voi.

Il nuovo numero di The Mag è bellissimo (che ve lo dico a fare!).

Ci sono tanti personaggi: da Bebe Vio a Federica Angeli, da Giorgio Cavazzano alla cantante Lenny.

E tante storie. Come quella di Fausto Bizzirri, delle omonime ceramiche.

Lo sapevate che è amico da anni e anni di Howard Schultz?

Sì, il signor Starbucks.

In queste pagine troverete gli aneddoti e il racconto dell’apertura della STARBUCKS RESERVE ROASTERY di MILANO.

Abbiamo poi avviato una collaborazione importante con il collettivo “Becoming X”, illustratori, grafici e artisti che dal prossimo numero ci regaleranno la loro creatività e che presentiamo in una lunga intervista a Daniele Pampanelli, mentore e guida, e una playlist raccontata.

Parliamo anche di architettura, di viaggi notturni nei musei umbri, di monasteri meravigliosi e altro ancora.

Poi c’è la storia di copertina.

La stanza 305, una donna e le atmosfere oniriche di Manuela Kalì, la fotografa-scrittrice che abbiamo intervistato e che ha preparato per The Mag un progetto fotografico da brividi.

Che dire, buona lettura!

Ah, sto diventando grande, lo sai che non mi va.

la firma autografa di Andrea Luccioli

Post simili

Submit your review
1
2
3
4
5
Submit
     
Cancel

Create your own review

Scusa, cosa fai a Capodanno?
Average rating:  
 0 reviews

Pubblicato da

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.