logo
logo

Fotoreportage di Slow Foot, la camminata lenta tra storia e natura

Un momento di Slow Foot
1 min.

Slow Foot, ovvero immergersi tra storia e natura per riscoprire a ogni passo la bellezza che ci circonda. Resti di antiche dimore e fortificazioni, abbazie, paesaggi mozzafiato vicinissimi a noi eppure spesso sconosciuti o dimenticati.

Testo Marco Montedori – Foto della Slow Foot di Marco Montedori

Ecco il senso di “Slow Foot”, la “camminata lenta” organizzata dall’associazione Altotevere senza frontiere che nell’ultima edizione, lo scorso 14 maggio, ha raggiunto la cifra record di oltre 200 presenze.

DA UVIANO A CASTIGLIONE DI BOCCA SERRIOLA

Guidati da Giovanni Cangi, esperto di storia e architettura del nostro territorio, i partecipanti hanno seguito un itinerario lungo le antiche vie di valico dell’Appennino umbro-marchigiano. Un viaggio alla scoperta del medioevo altotiberino che ha toccato il borgo e la chiesa di Uviano (aperta per l’occasione), il mulino di Sessa, il borgo di Coacri e CaiFirenze. Dopo il pranzo fra gli alberi secolari di Bocca Serriola, il rientro alle auto per la panoramicissima strada sterrata che unisce La Cima e il Grillo.

slow-foot-the-mag-1

UN’INIZIATIVA CHE UNISCE TUTTI

Giovani e “meno giovani”, famiglie, bambini: Slow foot è un’iniziativa che unisce davvero tutti all’insegna della riscoperta della bellezza del nostro territorio e della voglia di stare insieme. È questo il “segreto” della crescente partecipazione alla camminata che, nella massima semplicità, vuole offrire degli spunti di riflessione sulla nostra storia e, contemporaneamente, mostrare che è possibile trascorrere una domenica diversa lontano dalla frenesia, prendendosi del tempo per stare a contatto con gli altri e con la natura.

slow-foot-the-mag-2

LA PRIMA EDIZIONE NEL 2014

La prima edizione di Slow Foot risale al 2014, come iniziativa di avvicinamento al 4° Festival della solidarietà che aveva come tema “La lentezza salverà il mondo”. Non un semplice invito ad “andare piano”, ma una riflessione ampia sui nostri stili di vita e sull’importanza di dare il giusto tempo a ogni cosa. Quest’anno in occasione della “Giornata mondiale della Lentezza”, il 9 aprile, il percorso ha condotto i partecipanti alla scoperta dell’antica abbazia benedettina di Montemaggiore nel territorio di Città di Castello.

slow-foot-the-mag-3

IL RICAVATO IN BENEFICENZA

L’obiettivo di Slow Foot non è solo quello di passare una giornata insieme. Il ricavato dell’iniziativa, infatti, viene devoluto per i progetti di beneficenza di Altotevere senza frontiere nel nostro territorio e non solo. Negli ultimi mesi l’impegno dell’associazione si è concentrato soprattutto sull’emergenza terremoto di Norcia-Amatrice: i volontari sono presenti periodicamente sul posto e sono stati consegnati molti carichi di aiuti alla popolazione.

slow-foot-the-mag-4

A LUGLIO TORNA IL FESTIVAL DELLA SOLIDARIETÀ


Comincia il conto alla rovescia per il prossimo appuntamento di Asf: il 7° Festival della solidarietà, che si svolgerà nei giorni 14-15-16 luglio al parco Ansa del Tevere di Città di Castello. Tre giorni di riflessione e divertimento tra concerti, conferenze, mercatino del volontariato, mostre fotografiche, live painting, animazione per bambini, stand gastronomico. Il tema dell’edizione 2017 sarà “Abitare i confini”.

Un'insegna di Slow Foot

slow-foot-the-mag-5

slow-foot-the-mag-6

slow-foot-the-mag-7

 

slow-foot-the-mag-9

Post simili

Pubblicato da

Redazione di the mag

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.