Tarantino verso l’ultimo film, da Roma apre all’ipotesi di un Kill Bill 3

“Sì, è vero che voglio fare un decimo film e poi basta”: Quentin Tarantino ha ribadito la sua scelta intervenendo a “Che tempo che fa”. “Potrei anche cambiare idea”, ha spiegato il regista americano, “ma 32 anni mi sembra già una buona carriera, voi dovete stare lì e pensare: ne vorrei ancora. Invece no, basta, capolinea, fine. Il mio futuro? Dopo ‘C’era una volta a Hollywood’, voglio scrivere un libro da critico cinematografico. Potrebbe anche arrivare una serie tv, ma prima voglio fare una commedia”.

Nell’intervista Tarantino, che ieri sera è stato ospite alla Festa del Cinema (e durane un’intervista ha paventato la possibilità di un Kill Bill 3), ha ricordato il suo rapporto con Ennio Morricone: “Mi dicevano che era un uomo freddo, invece con me aveva un calore umano bellissimo, era un gigante, un grande talento, c’era un grande affetto. Sua moglie Maria è splendida”.

Poi ha rivelato: “Se non avessi fatto il regista, pensavo che sarei finito in prigione, che sarei rimasto coinvolto in qualche reato, niente di grave, ma ci ho pensato. Ho sempre voluto fare il regista e l’attore, poi mi sono reso conto che i film volevo farli io”.

Published by

Andrea Luccioli

puoi seguire Andrea anche su: Facebook - Instagram - Linkedin

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.