logo
logo

The next big thing è…Dancity Winter! Dal 26 al 28 dicembre a Foligno torna il festival di cultura e musica elettronica

3 min.

Torna il Dancity Festival, festival internazionale di cultura e musica elettronica.

E’ uno dei festival più interessanti a livello europeo.

Un progetto culturale che da anni porta a Foligno i grandissimi nomi e, soprattutto, le “next big thing” del panorama della musica elettronica internazionale.

Negli ultimi mesi sono state numerose da parte degli affezionati le richieste riguardo la nuova edizione dell’evento nato a Foligno nel 2006.

E ora è ufficiale: Dancity torna in una versione invernale, dopo aver raccolto le energie per creare qualcosa di originale ed interessante.

Dancity Winter 2019, realizzato in collaborazione con il Comune di Foligno, si svolgerà nella città umbra il 26, 27 e 28 dicembre: una novità assoluta che rappresenta un’occasione in più per riscoprire le bellezze del territorio attraverso uno sguardo diverso, che sappia unire qualità e innovazione, con la giusta dose di energia e divertimento, nel luogo simbolo del Festival e storicamente prezioso come l’Auditorium S. Domenico.

Al centro dei tre giorni ci sarà come sempre la musica, di ricerca e di sperimentazione, con performance di artisti internazionali che hanno lasciato negli anni un segno indelebile accanto a nuovi volti e nuovi suoni proiettati nel futuro, che rappresentano ciò che di più interessante il panorama attuale ha da offrire.

E sarà proprio il centro e la sua ri-scoperta il nucleo di Dancity Winter: il centro storico di Foligno, fulcro della vita cittadina, torna ad essere protagonista grazie al Festival, che si colloca questa volta in un periodo difficile ma allo stesso tempo interessante, tra Natale e Capodanno: una novità che è anche una scommessa per gli organizzatori della manifestazione.

L’intento di Dancity è quello di poter dare il proprio contributo alla valorizzazione e alla riscoperta del cuore della città umbra, attraverso nuova vitalità e linfa creativa.

Durante i tre giorni del Festival, che si articoleranno dal pomeriggio fino alla sera con esibizioni uniche, concerti, DJ set, performance audio-visive, il pubblico potrà godere anche delle bellezze storico-artistiche ed eno-gastronomiche, centro pulsante di Foligno.

Tanti saranno gli artisti che andranno a comporre il ricco programma di questa edizione invernale, ma per il primo annuncio Dancity ha scelto di focalizzare l’attenzione su una figura importante per la sua storia, il cui live sarà il concerto inaugurale del Festival.

Il Programma di Dancity Winter

Giovedì 26 dicembre, primo giorno di Dancity Winter dedicato alla storia della musica elettronica, si svolgerà il concerto inaugurale del Festival con un headliner che ha segnato l’evolversi della musica elettronica e non degli ultimi quarant’anni: Michael Rother.

Ex membro dei Kraftwerk e fondatore delle storiche band NEU! ed Harmonia, porterà sul palco dell’Auditorium S. Domenico il suo live insieme a Hans Lampe alla batteria e Franz Bargmann alla chitarra, attraverso un viaggio che ripercorrerà le sonorità dei gruppi da lui fondati accanto a quelle delle sue produzioni soliste.

Dal krautrock al minimalismo fino ai paesaggi sonori di Brian Eno – con il quale Michael collaborò negli anni 70 – con la sua musica ha influenzato negli anni generazioni di artisti, da David Bowie a Iggy Pop, dagli Autechre ai Radiohead, solo per citarne alcuni.

Una figura chiave, dunque, della scena musicale elettronica, simbolo del periodo avanguardistico tedesco dei primi anni 70, che ancora oggi continua a diffondere il suo verbo.

Chitarrista e polistrumentista, dal 2001 (anno della riedizione degli album dei NEU!) Michael Rother ha suonato in numerosi paesi in giro per il mondo e ha collaborato con diversi musicisti e band quali, tra gli altri, John Frusciante, Secret Machines, Benjamin Curtis di School of Seven Bells, Josh Klinghoffer, Red Hot Chili Peppers, FM Einheit (ex Einstürzende Neubauten), Mick Harvey, Beaches, Dieter Moebius, Boxed In, Paul Weller.

Nel 2010 realizza il progetto live “Hallogallo 2010” insieme con Steve Shelley (batterista dei Sonic Youth) e Aaron Mullan (bassista dei Tall Firs).

L’anno successivo prosegue il suo tour in luoghi come Russia, Cina, Messico, Giappone e, al contempo, realizza colonne sonore per film come “The Robbers” e “Houston”, diretto dal tedesco Bastian Günther e premiato al Sundance Film Festival.

Tra le sue produzioni vanno ricordate le uscite per la Groenland Records, che nel 2015 pubblica la discografia completa degli Harmonia con il box-set “Complete Works” e nel 2017 i lavori da solista con “Michael Rother – Solo”.

Questa importante anticipazione è solo la prima delle numerose novità di Dancity Winter, 2019, che proporrà altri interessanti live e DJ set con suoni nuovi, freschi, tutti da scoprire.

Un festival che si pone l’obiettivo costante di esplorare le arti e la cultura e al contempo valorizzare il territorio in cui è nato e cresciuto fino ad oggi.

Info

https://www.festicket.com/it/festivals/dancity-festival/
https://www.facebook.com/dancityfestivalfoligno/?ref=nf
http://www.dancity.it/
http://www.comune.foligno.pg.it/pagine/dancity-festival

Pubblicato da

Comments are closed.